Torino-Milan, Reina espulso per proteste: ecco perché

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 26 Settembre 2019 22:52 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2019 22:52
Torino Milan Reina espulso proteste fallo Calhanoglu gol Belotti

Torino Milan, Reina espulso per proteste (foto archivio Ansa)

TORINO – Episodio da moviola al 71′ di Torino-Milan. Con i rossoneri in vantaggio per 1 a 0, grazie al gol segnato da Piatek su rigore, Reina ha protestato vivacemente per l’azione che ha portato al momentaneo pareggio di Belotti. Secondo l’ex portiere del Napoli, l’azione era nata da un fallo su Calhanoglu. Non è stato di questo avviso l’arbitro che si è rifiutato anche di andare a consultare il var in prima persona. Il direttore di gara si è fidato del silent check dei suoi assistenti davanti ai monitor nella stanza del VAR. 

Torino-Milan, le azioni più importanti della partita. 

La prima occasione da gol è stata creata dal Milan al 9′. Piatek è stato steso al limite dell’area di rigore del Torino. La punizione è stata calciata da Calhanoglu che è andato vicinissimo alla rete. Rossoneri molto pericolosi sui calci piazzati. Al 15′, l’arbitro ha assegnato un calcio di rigore al Milan per una trattenuta di De Silvestri ai danni di Leao. Uno a zero per il Milan, dagli undici metri non ha sbagliato un freddissimo Piatek. 

Al 19′, Leao, che sta disputando una ottima partita, è andato vicinissimo al raddoppio. Il suo colpo di testa a botta sicura è stato deviato in calcio d’angolo da Sirigu con un colpo di reni incredibile. Al 41′, Piatek ha sfiorato la doppietta.

Il suo colpo di testa, su cross di Suso, è uscito di un soffio a Sirigu battuto. Al 47′, Belotti ha anticipato Donnarumma in uscita ma non è riuscito a segnare con la porta praticamente vuota. Il suo pallonetto è uscito alto sopra la traversa. 

Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a zero per il Milan, fino a questo momento fa la differenza il rigore segnato da Piatek. Il Milan ha giocato meglio, il Toro non ha fatto un tiro in porta ma ha sprecato una grande occasione con Belotti che da quella posizione avrebbe dovuto trovarla. 

Al 49′, Ola Aina ha fatto partire un gran destro che è stato deviato in calcio d’angolo da Donnarumma. Al 53′, Piatek ha calciato un “rigore in movimento”. La sua conclusione da due passi è terminata clamorosamente sul fondo a Sirigu battuto. Al 64′, Hernandez ha calciato fuori da buona posizione su assist di Leao. Al termine di questa azione, Bonaventura ha fatto il suo ritorno in campo proprio al posto di Leao. 

Pareggio di Belotti al 71′. Il centravanti del Torino ha dribblato Musacchio e ha battuto Donnarumma, che comunque ha toccato il pallone, con un destro potentissimo. Dopo la rete del Gallo, Reina è stato espulso per proteste.

Al 75′, Belotti completa la rimonta. Il centravanti del Torino ha segnato in due tempi. La sua prima conclusione, dopo una respinta di Donnarumma su Zaza, non è stata perfetta ma la seconda, in rovesciata, è stata vincente a porta vuota. E’ finita, il Torino ha vinto contro il Milan e si è portato al quarto posto in classifica.