Torino-Roma 1-1, highlights e pagelle

di Sinisa Rossi
Pubblicato il 5 Dicembre 2015 18:41 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2015 18:41

TORINO, STADIO OLIMPICO – Torino-Roma 1-1 (0-0). Le pagelle e gli highlights (in fondo all’articolo) della partita.

Torino (3-5-2): Padelli 5, Bovo 6, Glik 6, Moretti 6, Bruno Peres 5.5, Acquah 5.5, Vives 6.5, Baselli 6.5 (24′ st Benassi 6), Molinaro 6 (41′ st Martinex sv), Belotti 6, Quagliarella 5 (21′ st Maxi Lopez 6.5). (13 Castellazzi 28 Ichazo 7 Zappacosta 44 Pryima 14 Gazzi 23 Prcic 22 Amauri). All.: Ventura 6.5.

Roma (4-3-3): Szczesny 6, Florenzi 5.5, Manolas 6, Rudiger 5, Digne 6, Pjanic 6, De Rossi 6, Nainggolan 5.5 (26′ st Vainquer sv), Gervinho sv (25′ st Iturbe 6.5), Dzeko 5.5, Iago Falque 6 (39′ Torosidis sv). (26 De Sanctis 1 Lobont 5 Castan 33 Emerson 23 Gyömbér 48 Ucan 97 Umar 20 Keita 57 Pepín). All. Garcia 6. Arbitro: Damato 6. Reti: nel st 37′ st Pjanic, 48′ Maxi Lopez rig. Angoli: 5-2 per la Roma. Recupero: 1′ e 4′. Ammoniti: Pjanic, Nainggolan, Bruno Peres e Glik per gioco scorretto, Acquah e Florenzi per comportamento non regolamentare.

* I GOL 37′ st – punizione di Pjanic, tocco in area che nessuno devia, lo stesso Padelli è sorpreso e la palla si infila in porta. 49′ st – Rudiger sbaglia, contatto tra Manolas e Belotti, per l’arbitro è rigore: Maxi Lopez con freddezza pareggia all’ultimo minuto pareggia. Questa volta il 94 ha portato festa al Torino, che a quel minuto aveva perso il derby.

Il pareggio in extremis con la Roma è quasi una vittoria e Giampiero Ventura è soddisfatto per la reazione della squadra, mentre il suo collega Garcia sbotta: “Il rigore su Belotti? Inesistente”. Per i granata 7 punti nelle ultime tre partite: “La Roma – dice Ventura – ha organico di spessore, uno dei tre più forti del campionato: sono arrivati con la voglia di fare una partita importante e noi abbiamo risposto nel modo migliore. Il loro primo tiro in porta pericoloso è stato quello di Dzeko nei minuti di recupero. Fino al momento del gol ero contento della squadra, poi abbiamo visto quello che i tifosi definiscono ‘cuore Toro’ che ci ha permesso di raggiungere il pareggio. Non abbiamo mai permesso gli inserimenti dei centrocampisti: sono fiero – aggiunge Ventura – di come abbiamo letto le situazioni in difesa, dobbiamo crescere nelle scelte in fase di finalizzazione”.

Un pensiero anche per i due attaccanti granata, Maxi Lopez e Quagliarella, con il primo impegnato poco e il secondo in crisi di gol: “Quagliarella è sempre stato un giocatore importante: guarirà con un gol, quando scatterà dentro di lui la scintilla. Maxi Lopez ha la fortuna di essere una società in cui il presidente propone due anni di contratto, l’allenatore lo aspetta per quattro mesi. Ci sono tutti i presupposti perché ritorni quello dell’anno scorso”. Infine una pungolata a Padelli, fischiato dai tifosi a fine partita: “Credo molto nell’orgoglio e nell’intelligenza dei giocatori. Dico sempre a loro ‘Fammi vedere quello che vorresti essere non quello che sei’. Si riprenderà”.

Contento a metà della prova della Roma il tecnico giallorosso Garcia: “Potevamo gestire meglio i minuti finali – spiega il tecnico giallorossi – abbiamo avuto la possibilità di raddoppiare. Non mi ricordo azioni del Toro dopo il nostro vantaggio. Il rigore non era dubbio, era inesistente”.

E sul caso di Gervinho, uscito dal campo dopo 25′ per le avvisaglie di un problema muscolare, il tecnico della Roma chiarisce: “Era stato dichiarato guarito, l’avrei tenuto in campo 45′ per poi sostituirlo. Valuteremo domani anche le condizioni di Torosidis. Sono ottimista in vista della Champions League, abbiamo pressato alto,i giocatori hanno lottato. Si poteva giocare meglio, ma a Torino è sempre difficile: nel primo tempo abbiamo mostrato poca pazienza, nel secondo abbiamo trovato il gol su calcio piazzato ed abbiamo avuto un paio di occasioni per raddoppiare. Ma sul piano offensivo non abbiamo fatto una grandissima gara”.
FOTO ANSA.