Torino, tifosi contestano squadra dopo 0-7 contro Atalanta. Mazzarri: “Chiediamo scusa e andiamo in ritiro”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 Gennaio 2020 23:32 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2020 23:32
Torino, tifosi contestano squadra dopo 0-7 contro Atalanta. Mazzarri: "Chiediamo scusa e andiamo in ritiro"

Torino, Walter Mazzarri nella foto Ansa. Il tecnico granata è nel mirino dei tifosi che chiedono il suo esonero

TORINO – Rottura totale tra Walter Mazzarri ed i tifosi del Torino. I rapporti si erano già incrinati definitivamente a fine ottobre con questo comunicato diffuso dalla Curva Maratona, la frangia più calda del tifo granata: ” Non ne possiamo più: Mazzarri se ne deve andare! Se ne deve andare perché il Toro fa sempre più schifo: in classifica e sul campo. Se ne deve andare perché il Filadelfia è sempre chiuso.

Sempre! Così impedisce alla gente di vivere il Toro, fa passare alla gente la voglia di tifare. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, infine, è stato aver indicato Chiellini come esempio per i giocatori del Toro. Una provocazione insopportabile! Un allenatore del Toro non può indicare un gobbo come Chiellini come esempio!

Mai! E non stiamo qui ad elencare i vari modelli da cui prendere esempio, che hanno giocato nel Toro: ce ne sono decine e decine, basta saper scegliere. E Cairo? Va bene anche questo a Cairo? Cairo può accettare che un suo dipendente citi Chiellini come esempio per il Toro? No, non può assolutamente accettarlo, secondo noi. Non deve!“.”

Torino, parla solamente Mazzarri: “Chiediamo scusa ai tifosi ed andiamo in ritiro”.

Oggi, prima, durante e dopo il tracollo interno contro l’Atalanta per 0-7, i tifosi hanno contestato la squadra e hanno ribadito la loro idea: “Mazzarri deve essere esonerato”. Per adesso il patron Cairo non ha preso decisioni in merito, davanti alle telecamere si è presentato solamente Mazzarri per parlare a nome del Torino ai microfoni di Dazn: 

“Non parlerò della partita perché non c’è niente da dire. Mi accodo ai calciatori, ci scusiamo tutti con i nostri tifosi perché stasera abbiamo fatto molto male. Solo stasera, ma comunque oggi non abbiamo scuse. Andremo subito in ritiro. Il ritiro durerà finché ce ne sarà bisogno. Non parlo di altro. La contestazione dei tifosi? Stasera è giusta, non ho nulla da dire”.