Tottenham ancora nei guai, Aurier e Sissoko si allenano all’aperto senza rispettare il distanziamento sociale

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Aprile 2020 17:26 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 17:26
Tottenham ancora nei guai, Aurier e Sissoko si allenano all'aperto senza rispettare il distanziamento sociale

Tottenham ancora nei guai, Aurier e Sissoko si allenano all’aperto senza rispettare il distanziamento sociale (foto dai social)

LONDRA (INGHILTERRA)  – La Premier League inglese dovrebbe ripartire a metà giugno così i calciatori sono tornati ad allenarsi seriamente.

Questi allenamenti dovrebbe essere individuali e domestici, nel pieno rispetto delle regole fissate dal governo inglese per fronteggiare il coronavirus.

Ma i tesserati del Tottenham non vogliono saperne di rispettare queste regole…

Dopo Mourinho, sono finiti nella bufera Serge Aurier e Moussa Sissoko.

Il motivo? Si sono allenati in un parco senza rispettare il distanziamento sociale.

Lo stesso che aveva fatto Mourinho qualche settimana fa scatenando la protesta del popolo del web.

Riconosciuto l’errore, Serge Aurier e Moussa Sissoko si sono pubblicamente scusati.

Le loro dichiarazioni sono riportate da Sky Sport.

“Riconosciamo che come calciatori professionisti abbiamo la responsabilità di essere modelli di comportamento, in particolare durante questo periodo incerto che tutti in tutto il mondo si trovano ad affrontare. 

Vogliamo scusarci per non aver dato l’esempio giusto”, si legge in una nota congiunta.

“Dobbiamo rispettare tutti i consigli del governo per ridurre al minimo il numero di vittime durante questa pandemia.

Non possiamo ringraziare abbastanza il personale del Servizio Sanitario Nazionale per il loro instancabile lavoro in questo momento, ed entrambi faremo una donazione per dimostrare il nostro sostegno ai loro sforzi”, conclude la nota a firma dei due calciatori del Tottenham.