Totti a Balotelli: “Mai stato razzista e mai lo sarò”

Pubblicato il 7 Maggio 2010 21:00 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2010 21:14

Sono passati due giorni dalla finale di Coppa Italia e due giorni mancano alla penultima giornata di campionato. A tenere banco è ancora il calcione di Totti a Balotelli, le provocazioni e gli insulti, che i due continuano a lanciarsi anche fuori dal campo.

“Mai sono stato razzista, mai sarò razzista, mai ho pronunciato frasi o insulti di stampo razzista”. Così il capitano della Roma sul suo sito internet risponde alle accuse lanciate dall’attaccante interista e dal suo manager Raiola secondo i quali durante la finale di Coppa Italia Totti avrebbe rivolto un insulto a sfondo razziale nei confronti dell’attaccante nerazzurro.

Totti con la stessa fermezza ci tiene poi ad sottolineare che: “C’è del comportamento affine al razzismo anche quando si insulta qualcuno soltanto per il suo luogo di nascita”. Il capitano giallorosso poi usa come sempre un po’ di ironia e questa volta lo fa quando si riferisce al manager di Balotelli, Mino Raiola. “Non voglio rispondere al simpatico e gioviale procuratore del giocatore interista: essendo lui un principale esperto di gastronomia lascerò che lo facciano i miei amici ‘pitoni’…che si occupano di ristorazione e così magari si sentirà più a suo agio”.

Poi chiude. “In questi due giorni ho riflettuto attentamente su tutta la vicenda ed ho deciso di esprimere le mie valutazioni e il mio stato d’animo a fine stagione”.