Sport

Totti “abbraccia” De Rossi: “Ha sbagliato, ma resta il nostro capitano”

totti-de-rossi

De Rossi, una sberla a Lapadula fa piangere la Roma. Totti lo perdona

ROMA – Totti “abbraccia” De Rossi: “Ha sbagliato, ma resta il nostro capitano”. Francesco Totti in campo per Daniele De Rossi, protagonista ieri col Genoa dell’ennesima espulsione in carriera e nel mirino della critica per la recidività. “Tutti hanno il diritto di sbagliare. Daniele ieri ha sbagliato ed è il primo a saperlo – scrive Totti via social -. Ma nessuno può mettere in discussione quello che ha fatto e quello che farà per la Roma: è il nostro capitano. Ora al lavoro, tutti insieme, per ripartire subito” conclude allegando una foto del giorno del suo ritiro, in cui è abbracciato a De Rossi.

De Rossi: “Chiedo scusa a tutti per schiaffo”. “L’episodio mi lascia dispiaciutissimo, c’è poco da dire. Ho provato a tenerlo, a bloccarlo. Le immagini sono brutte”. Daniele De Rossi non cerca scuse dopo il ‘rosso’ rimediato a Marassi per il ‘ceffone’ a Lapadula. “Con la Lazio con Parolo e Bastos ce l’eravamo dati di santa ragione e mi ero ripromesso di stare più attento – le sue parole a Roma Tv -. Ho trovato quello che si è buttato ed è andata così. Chiedo scusa ai compagni, al mister e ai tifosi. Ripartiremo”.

Di Francesco: “Sculaccerò De Rossi come un buon papà”. “Lui fa della foga e della grande aggressività il suo essere giocatore. Il senso di appartenenza della Roma lo porta poi a esasperare certe situazioni. Gli darò una sculacciata da buon papà. L’errore è stato suo, di certo non lo stiamo giustificando ma è stato ingenuo anche se magari istigato”. Così Eusebio Di Francesco ha commentato lo schiaffo di De Rossi a Lapadula che è costata l’inferiorità numerica della Roma e il rigore del pareggio a favore del Genoa. Pronto ad assolverlo il tecnico del Genoa Davide Ballardini: “E’ un grandissimo giocatore e anche un ragazzo per bene. Ci sono quei giocatori sempre bravi, lui ogni tanto agonisticamente si fa prendere. Io impazzisco per De Rossi, giocatore straordinario, ha sbagliato ma chi è che non sbaglia?”.

 

To Top