Totti e la lite con Spalletti del 2016. “Un vigliacco, mi cacciò da Trigoria, da casa mia…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 settembre 2018 12:40 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2018 12:40
totti spalletti lite

Totti e la lite con Spalletti del 2016. “Un vigliacco, mi cacciò da Trigoria…”

ROMA – Oggi, 27 settembre, giorno del suo 42esimo compleanno, Francesco Totti presenta al Colosseo “Un Capitano”, la sua autobiografia scritta dal giornalista Paolò Condò: 512 pagine che rappresentano la carriera dell’ex numero 10 della Roma.

Un libro che ripercorre i momenti più importanti della vita del campione del Mondo nel 2006 con la nazionale azzurra. Ma anche i momenti più difficili, in particolar modo quelli vissuti nelle ultime stagioni in giallorosso. Come ad esempio la famosa lite con Luciano Spalletti, avvenuta nel febbraio del 2016 prima di un Roma-Palermo, dove il tecnico ora dell’Inter mandò a casa Totti dopo una intervista del calciatore ai microfoni della Rai.

Questo un estratto dal libro:

[…] Spalletti: “Basta, inutile proseguire, tanto non capisci. Hai sbagliato, e adesso vai a casa”.

E’ la punizione più umiliante. Cacciato da Trigoria. Io. Cacciato da casa mia. Tremo dalla rabbia.

Totti: “Molto bene, accetto la sua punizione. Vedremo se sarò io o sarà lei a pagarne le conseguenze”.

Spalletti: “Mi stai minacciando?”.

Totti: “Lei sa che a Roma la gente è dalla mia parte. Io ho soltanto parlato bene di lei, eppure mi vuole cacciare. Si assuma le sue responsabilità”.

Spalletti: “Tu ormai sei come gli altri, dimenticati di quando eri insostituibile”.

Totti: “Vigliacco, adesso non ti servo più mi rompi il cazzo, eh? Sei tornato qui con una missione, portala a termine!”.

Ce le diciamo tutte, alla fine di sottinteso non resta nulla. Me ne vado stremato […]