Twitter, tanti messaggi per il tifoso romanista che ha perso la mamma. La Roma condivide suo post

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 aprile 2019 18:16 | Ultimo aggiornamento: 2 aprile 2019 18:18
Twitter, tanti messaggi per il tifoso romanista che ha perso la mamma. La Roma condivide suo post

Twitter, tanti messaggi per il tifoso romanista che ha perso la mamma. La Roma condivide suo post

ROMA – L’As Roma ha voluto rendere omaggio ad un suo tifoso, Matt Simon, condividendo il suo post attraverso i profili social del club giallorosso di Serie A. Nel post social, Matt Simon ricordava la mamma appena scomparsa. Con sua madre, condivideva la passione per la Roma e i due andavano sempre allo stadio insieme.

Twitter, tanti messaggi per il tifoso della Roma che ha perso la mamma. 

Ecco il post di Matt Simon: “La prima partita senza te. Siedo sul tuo posto. È dura voltare pagina, ma devo affrontare il dolore e lo faccio stando da solo, con te nel mio cuore. La Roma era anche stare con te. Che vinca o che perda, Forza Roma. Manchi, mamma.
@OfficialASRoma #RomaNapoli #asroma
Sicuramente sorriderà da lassù. Sono commosso quanto meravigliato di tutto ciò.
Carla Carmosino.
Mi avete scritto in tanti e vi ringrazio profondamente per la vicinanza. È un vuoto terribile ed incolmabile, che nessuno di noi fino a ieri poteva immaginare.
Per gli interessati, il funerale di mamma è VENERDÌ 29 alle 14.30, presso la Parrocchia San Gabriele Arcangelo (Viale Cortina d’Ampezzo, 144).
Grazie nuovamente a tutti. Quanto prima vi risponderò personalmente.
EDIT
Ho rieditato il post specificando la data. Scusate, ma potete immaginare il mio stato”.

Il post della Roma: “Spesso il calcio divide i tifosi di squadre diverse o i tifosi della stessa squadra e Twitter diventa il luogo in cui scontrarsi.
Però il calcio e Twitter sono anche in grado di unire e commuovere, come nel caso delle risposte al tweet di questo tifoso giallorosso…”.

Alcune risposte al tweet del tifoso della Roma.

Patrizia: “Una passione condivisa.Momenti di gioia , di esultanza ma anche arrabbiature, imprecazioni tutto vissuto all’unisono. Un rapporto già viscerale che diventa di complicità .È stato un dono.Ti abbraccio,da mamma ultras insieme ai miei boys”.

Jessica: “Mi dispiace tanto per la tua mamma. Io e papà non siamo romanisti, ma non oso pensare a come sarà guardare le partite del Milan senza di lui. Un abbraccio”.
Alessio: “Ti capisco. È dura ritornare senza il tuo genitore compagno di partita. Io ci ho messo anni.”.

Michele: “Ragazzo di cuore. Metà giallo, metà rosso. Orgoglio giallorosso.”.  Anna Rita: “Io andavo con il mio papà e penso spesso a quando ci abbracciavamo per ogni gol. Lo voglio ricordare così”.