“Uccidete il polpo Paul”: film in uscita in Cina. Il regista: “Bufala creata per le scommesse”

Pubblicato il 29 Ottobre 2010 19:12 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2010 19:16

Il polpo Paul, che ha indovinato i risultati delle partite del Campionato del mondo disputato l’estate scorsa in Sudafrica, sarebbe stato in realtà una creazione della mente diabolica di mafiosi legati al mondo delle scommesse. Lo sostiene il regista cinese Xiao Jiang, che ha presentato oggi a Pechino il suo film ”Uccidete il polpo Paul”.

Il ”giallo” di Xiao Jiang ruota intorno ad un gruppo di tifosi cinesi che si recano in Sudafrica per assistere alle partite e finiscono per scoprire il complotto della mafia, che avrebbe creato il mito di Paul per arricchirsi con le scommesse. ”Amo davvero tanto il calcio e il Campionato del mondo, ma so che c’è molta gente che ci scommette sopra”, ha affermato il regista. ”Così quando ho pensato di fare questo film ho voluto parlare di gente che si trova in situazioni difficili a causa delle scommesse”.

Paul, che era ospite di un acquario in Germania, ha predetto correttamente i risultati di otto partite tra cui la finale, vinta dalla Spagna contro l’Olanda. Prima di ogni match venivano messi davanti a Paul due contenitori di cibo, ciascuno con sopra la bandiera delle squadre che si sarebbero affrontate. Paul ha scelto sempre quella della squadra risultata vincitrice diventando uno dei protagonisti mediatici del Mondiale.

Xiao Jiang ha affermato di non credere alle capacità divinatorie di Paul: ”Non esiste che abbia indovinato 8 risultati su 8. Quindi deve essersi trattato di un piano per ingannare la gente in tutto il mondo. Ha funzionato perché a tutti piaceva Paul, perché era molto simpatico”.

Paul è morto questa settimana nell’acquario di Oberhausen per cause naturali. Il film uscirà in Cina alla fine di novembre.