Udinese-Atalanta, formazioni: Guidolin vede l’Europa League

Pubblicato il 12 Maggio 2013 11:41 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2013 11:41

Udinese-Atalanta, foto LaPresse

UDINE, STADIO FRIULI – Udinese-Atalanta,  partita valida per la 37° giornata del campionato italiano di calcio di Serie A. La  classifica.

UDINESE-ATALANTA ore 15

Udinese (3-5-2): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Allan, Badu, G. Silva; Muriel, Di Natale.
A disp.: Padelli, Pawlowski, Angella, Heurtaux, Ranegie, Merkel, Pinzi, Pasquale, Faraoni, Zielinski, Maicosuel, Rodriguez. All.: Guidolin
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Lazzari 

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Scaloni, Lucchini, Canini, Del Grosso; Giorgi, Carmona, Radovanovic, Bonaventura; Moralez; Parra
A disp.: Polito, Ferri, Bellini, Brivio, Cais, Palma, Capelli, Contini, De Luca, Troisi. All.: Colantuono
Squalificati: Stendardo (1), Cigarini (1)
Indisponibili: Budan, Cazzola, Marilungo, Brienza, Raimondi, Denis, Biondini

Curiosità su Udinese-Atalanta.

L’Udinese e’ reduce da 6 vittorie consecutive in serie A ottenute contro Chievo (3-1 interno), Parma (3-0 fuori casa), Lazio (1-0 in casa), Cagliari (1-0 esterno), Sampdoria (3-1 casalingo) e Palermo (3-2 esterno).

L’ultima gara non vinta dai friulani risale al 30 marzo scorso: 0-0 interno contro il Bologna. Se i friulani dovessero vincere ancora stabilirebbero il loro nuovo primato di vittorie consecutive in serie A, avendo gia’ eguagliato il precedente primato che era appunto di 6 affermazioni consecutive ottenute nel periodo aprile-maggio 2009.

L’Udinese ha perduto solo una delle ultime 20 gare interne di serie A: e’ accaduto lo scorso 2 settembre quando la Juventus si e’ imposta per 4-1. Nelle altre 19 partite considerate lo score casalingo friulano in campionato e’ stato di 12 successi e 7 pareggi.

In particolare, dal ko contro la Juventus, lo score casalingo friulano in campionato e’ di 10 successi e 7 pareggi, ovvero 17 giornate consecutive di imbattibilita’.

L’ultimo gol ufficiale segnato dall’Atalanta risale allo scorso 27 aprile quando, in serie A, ha impattato 1-1 in casa contro il Bologna. L’autore del gol nerazzurro e’ stato Giorgi al 68′: da allora si contano i restati 22′ di quel match, piu’ le intere partite di campionato perdute contro Parma (0-2 esterno) e Juventus (0-1 casalingo), per un totale di 202′ di digiuno.