Serie A, Udinese-Lazio 2-0: le pagelle della partita

Di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 29 Aprile 2012 22:38 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2012 22:43

Di Natale è stato il migliore in campo dell'Udinese (LaPresse)

Udine, Stadio Friuli –  Serie A, Udinese-Lazio 2-0: le pagelle della partita; il gol è stato realizzato dal capitano bianconero Antonio Di Natale con una spettacolare spaccata dopo un bellissimo cross teso effettuato da Maurizio Domizzi.  La rete del 2-0 è stata siglata da Pereyra al 94′; il giovane talento dell’Udinese ha beffato Marchetti con un tiro dalla distanza.

Udinese (3-4-2-1): Handanovic 6.5; Benatia 7, Danilo 6.5, Domizzi 7; Basta 6.5, Pinzi 6.5, Asamoah 6.5, Pasquale 6; Abdi 6, Fabbrini 6; Di Natale 7.5. Fernandes 6, Pereyra 7, Torje 6,  Allenatore Guidolin 7.

Il migliore in campo, Antonio Di Natale 7.5 – L’attaccante centrale dell’Udinese ha tirato fuori dal cilindro una grande prestazione nel momento più importante della stagione calcistica. Di Natale nel corso del primo tempo ha sofferto la diga difensiva costruita dall’allenatore della Lazio Edy Reja ma nella ripresa la sua prestazione è cresciuta in maniera esponenziale.

Di Natale non ha mostrato una buona intesa con Diego Fabbrini; il bomber campano si è trovato più a suo agio con lo svizzero Abdi. Di Natale ha segnato la rete dell’1-0 nella ripresa trasformando in oro un cross teso realizzato da Maurizio Domizzi.

Lazio (4-4-1-1): Marchetti 5.5; Konko 5, Dias 4.5, Biava 5, Scaloni 5; Gonzalez 5.5, Ledesma 5.5, Matuzalem 5, Garrido 5; Mauri 5; Rocchi 5.  Diakitè 5.5, Cana 5,  Kozak 5.5. Allenatore Reja 5.

Il migliore in campo, Cristian Daniel Ledesma 5.5  – Il regista della Lazio non è stato il migliore in campo ma bensì il meno peggio della sua formazione. Il centrocampista della Nazionale Italiana ha giocato un pessimo primo tempo dove è stato superato più volte da Giampiero Pinzi.

Nel secondo tempo Ledesma è cresciuto molto e ha aiutato i compagni di squadra che erano in maggiore difficoltà. E’ stato un supporto importante per Lorik Canà e Lionel Scaloni.

Grazie al suo passaporto italiano, il 14 novembre 2010 Ledesma riceve la prima convocazione in Nazionale italiana, chiamato dal commissario tecnico Cesare Prandelli in vista dell’amichevole contro la Romania del 17 novembre, data del suo esordio con la maglia azzurra. Il giocatore ha affermato che conosce l’inno di Mameli e di non sentirsi un oriundo.