La Uefa non perdona le espulsioni a comando: Mourinho squalificato per un turno

Pubblicato il 30 Novembre 2010 19:21 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2010 19:24

Dopo il cappotto subito dal Barcellona, per Josè  Mourinho arriva anche la beffa della squalifica.  L’Uefa ha infatti squalificato per due giornate – di cui la seconda con la condizionale – l’allenatore del Real Madrid José  Mourinho per la vicenda delle espulsioni pilotate nella partita di Champions contro l’Ajax.

Nella gara, con il Real Madrid già qualificato e avanti per 4-0, Mourinho chiese a due suoi giocatori di farsi espellere per scontare il turno di squalifica nell’ultimo e ininfluente turno del girone e presentarsi così non più sotto diffida agli ottavi di finale.

La commissione disciplinare della Uefa ha deciso  sul deferimento del tecnico del Real, di tre suoi giocatori – Sergio Ramos, Xabi Alonso e Iker Casillas – e del preparatore dei portieri Dudek, rei di aver ‘programmato’ l’espulsione di Ramos e Alonso al termine di Ajax-Champions in Champions.

Mourinho ha avuto una giornata di squalifica, una seconda di stop con la condizionale di tre anni e una multa di 40.000 euro. Ad Alonso e Ramos multe di 20.000 euro ciascuno, più la squalifica di un turno derivante dalle rispettive espulsioni. Casillas multato di 10.000 euro, Dudek di 5.000. Per il Real, infine, sanzione pecuniaria di 120.000 euro. Ora il club madridista ha tre giorni di tempo, dal ricevimento delle motivazioni, per fare ricorso.