Under 21, Italia si fa riprendere dalla Croazia (2-2): Bastoni e Locatelli non bastano a Di Biagio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 marzo 2019 20:29 | Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2019 20:33
Under 21, Italia si fa riprendere dalla Croazia (2-2): Bastoni e Locatelli non bastano a Di Biagio

Under 21, Italia si fa riprendere dalla Croazia (2-2): Bastoni e Locatelli non bastano a Di Biagio (foto Ansa)

FROSINONE – A 83 giorni dalla sfida contro la Spagna, che aprirà il campionato europeo under 21 ospitato dall’Italia, luci e ombre per gli azzurrini nel corso della partita amichevole contro la Croazia. Davanti ai 6000 spettatori dello stadio Benito Stirpe di Frosinone, gli azzurrini hanno giocato un grande primo tempo chiuso sul doppio vantaggio con le marcature di Bastoni, con un colpo di testa perfetto, e di Locatelli, abile ad insaccare sotto misura dopo una bella manovra dell’Italia.

Under 21, un grande primo tempo non basta all’Italia contro la Croazia

Nella ripresa, l’Italia ha sprecato quanto di buono fatto nel primo tempo e si è fatta riprendere dalla Croazia a causa di due incredibili disattenzioni difensive. Certo non è la squadra che affronterà il prossimo Europeo di categoria perché riavrà dalla Nazionale “A” stelle di primo livello come Donnarumma, Zaniolo e Kean, ma sicuramente certe disattenzioni difensive non sono ammesse in un torneo corto e ad eliminazione diretta. 

Dopo aver sprecato due buone occasioni da gol con Cutrone e Dimarco, la Nazionale Italiana è passata in vantaggio al 22′ con Bastoni. Il difensore del Parma ha segnato di testa su cross di Dimarco. Alessandro Bastoni è andato in gol con una elevazione impressionante. Questo gol ha stordito i croati e ha caricato gli azzurrini.

Così, quattro minuti dopo, al 26′, Manuel Locatelli ha vestito i panni del bomber di razza, ha raccolto un pallone vagante e ha battuto il portiere croato con una girata tanto improvvisa quanto imparabile. Al 59′, Halilovic sfrutta la disattenzione della difesa italiana per accorciare le distanze e riportare in gara la Croazia. Al 74′, Cutrone sfiora il terzo gol. La sua conclusione potente è deviata in calcio d’angolo dall’estremo difensore della Croazia.   Al 78′, la Croazia pareggia la partita con Kalaica. Il calciatore croato è dimenticato in area di rigore ed insacca da due passi.  

Al 79′, Adjapong è stato fermato in maniera dubbia nell’area croata ma l’arbitro non ha assegnato il calcio di rigore agli azzurrini. All’80’, Cutrone è pescato in area ma sbaglia di testa da due passi facendo disperare il ct Gigi Di Biagio. Non è successo più nulla e l’Italia ha pareggiato contro la Croazia con un gran primo tempo ed una ripresa sottotono.