Olimpionica Usa: ”Restare vergine è più difficile che vincere medaglia d’oro”

Pubblicato il 24 Maggio 2012 10:49 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 15:41

Lolo Jones

NEW YORK, STATI UNITI – Cosa può essere più difficile che vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi? Una olimpionica americana nella corsa ad ostacoli, che oltre ad essere brava è anche bella, Lolo Jones, l’ha rivelato in una intervista televisiva: restare vergine, che a suo dire è un’impresa più ardua degli sfbranti allenamenti cui si sottopone.

”Ho sempre pensato che della mia verginità avrei fatto un dono a mio marito quando mi sposerò”, ha detto Jones, ”ma voglio che tutti capiscano che il mio viaggio è molto duro”. Ha poi aggiunto: ”Ci sono vergini che mi stanno ascoltando e devono sapere che mantenermi illibata è stata la cosa più difficile della mia vita. Più difficile degli allenamenti ed anche di conseguire la laurea universitaria”.

Durante l’intervista la Jones ha anche detto che restare vergine ”rende uscire con gli uomini più impegnativo perchè occorre resistere alla tentazione, ma è tutta una questione di volontà”. Quando vuole trovare un boyfriend per andare al cinema o a cena fuori preferisce Twitter a tutti i siti online che organizzano incontri.

La Jones ha dichiarato che se a Londra vincerà l’oro si inginocchierà e pregherà per ringraziare Dio. Nel 2008 a Pechino è stata sfortunata e la medaglia d’oro le è sfuggita per un soffio. Era in testa alla corsa con due ostacoli rimasti, ma ha inciampato sul penultimo ed è finita settima. ”Ho sbagliato e mi sono giocaa l’oro”, dice l’atleta, ”ma la cosa buona dei fallimenti è che da essi si impara e ti possono rendere più forte. Per quanto mi riguarda non passa giorno che io non pensi a quanto accaduto a Pechino”.