Valentino Rossi o Jorge Lorenzo, ecco chi tifano i piloti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Ottobre 2015 11:55 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2015 12:09
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (foto Lapresse)

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (foto Lapresse)

ROMA – La Gazzetta dello Sport li ha suddivisi così: pro Rossi, neutrali e pro Lorenzo. Questo è l’elenco dei piloti che Valentino Rossi, domenica 8 novembre a partire dalle 14, dovrà tentare di sorpassare per difendere il titolo Mondiale da Jorge Lorenzo. Valentino Rossi infatti dopo il contatto con Marquez a Sepang è stato penalizzato e dovrà partire dall’ultimo posto nell’ultima e decisiva gara di Valencia.  Ventiquattro piloti davanti a lui, 30 giri per un totale di 120,15 km. Rossi dovrà sorpassare, nell’ordine, 19 rivali, ipotizzando Lorenzo terzo al traguardo, o addirittura 22 o 23 nel caso il pilota spagnolo arrivi secondo o primo. 

PRO ROSSI Proviamo allora a fare due calcoli a tavolino, un «giochino», che, sia chiaro, deve essere interpretato nella maniera corretta: non si pensi assolutamente che chi è pro Rossi o chi è contro farà di tutto per favorirlo o penalizzarlo (…) Tra gli avversari che preferirebbero che sia Valentino a conquistare il titolo, ci sono sicuramente i due ducatisti Andrea Iannone e Danilo Petrucci, spesso ospiti al ranch di Rossi, così come Bradley Smith, che ha rapporti molto cordiali con Valentino. Maverick Vinales, l’astro nascente della Suzuki, non ha mai visto di buon occhio Marc Marquez e, di conseguenza, dopo quanto accaduto in Malesia è sicuramente più dalla parte di Rossi. Alla lista si possono aggiungere Nicky Hayden e Toni Elias: il primo ha debuttato nel mondiale a fianco di Rossi e con lui ha un ottimo rapporto, mentre Elias, che nel 2006 fece «perdere» il titolo a Valentino (tra virgolette naturalmente), difficilmente opporrà resistenza.
PRO LORENZO Tenuto fuori dall’elenco della Gazzetta Marquez, i piloti dalla parte di Lorenzo non sono così tanti, ma lo è probabilmente Andrea Dovizioso, che non ha mai avuto una grande relazione con il rivale italiano. Alvaro Bautista è molto amico di Marquez ed è possibile che, dopo quanto accaduto a Sepang, non sia esattamente a favore di Rossi: tra l’altro, i due non sono mai stati amici. Anche Stefan Bradl è probabilmente più dalla parte di Lorenzo, così come Jonny Hernandez ed Hector Barbera.
NEUTRALI Non sono né amici né «nemici» di uno o dell’altro Cal Crutchlow – e lui potrebbe essere uno ostico da superare – così come i fratelli Espargaro, che in passato hanno avuto qualcosa da ridire con Marquez, ma non si ricordano episodi con Rossi e Lorenzo: entrambi, però, saranno tra i rivali più tenaci di Valentino, quei piloti che, per competitività potrebbero diventare decisivi nella rimonta di Rossi e, di conseguenza, nell’assegnazione del titolo.