Valery Rozov è morto: il base-jumper russo era a caccia di record in Himalaya

Pubblicato il 12 novembre 2017 12:23 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2017 12:23
VALERY-ROZOV-MORTO

Valery Rozov è morto: il base-jumper russo era a caccia di record in Himalaya

ROMA – Il base-jumper russo Valery Rozov è morto ieri durante un tentativo di lancio dall’Ama Dablan, una vetta di 6.812 metri in Himalaya.

E’ morto a 52 anni durante una spedizione sull’Himalaya il base jumper russo Valery Rozov.

Come scrive La Repubblica, è diventato celebre nel 2003 per aver saltato dalla facciata Nord dell’Everest, l’atleta estremo stava partecipando all’impresa “Sette vette”, un tour adrenalico del pianeta che prevedeva il lancio dalle montagne più alte di ogni continente.

Atleta Red Bull, sul sito del team viene definito: “La leggenda del cielo. Se per l’uomo fosse stato possibile nascere con le ali, quell’uomo sarebbe Valery Rozov”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other