Van der Meyde: “Moratti allungava 50 mila euro a giocatore ogni vittoria”

Pubblicato il 21 Novembre 2012 10:22 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2012 10:24
Van De Meyde: “Moratti allungava 50 mila euro a giocatore ogni vittoria”

ROMA – Il simpatico Andy Van Der Meyde, gloria olandese semi dimenticata dell’Inter pre-triplete (2003-2005), incrementa il numero delle autobiografie di calciatori, ex e no. Non interessa qui commentare le solite, e un po’ stucchevoli imprese sex, drugs & rock ‘n roll (e cammelli in garage) di cui fu protagonista. Forse non ha realmente smesso con il rum e cola, oppure no. Desta comunque stupore questo ricordo dei suoi anni all’Inter (i meno divertenti), tra una bevuta e una spogliarellista: “Tutto molto professionale, un giro di soldi pazzesco, il presidente che dopo ogni vittoria allungava ai giocatori 50 mila euro”.

Caspita, che munificenza, signor Moratti! Non c’è che dire, meno male che all’epoca non c’era ancora super Mou. Rapido calcolo del Sole 24 Ore: 50 mila per 14 calciatori fanno 700 mila euro a vittoria, 35 vittorie in serie A fanno 24,5 milioni nei due anni di Van der Meyde. In aggiunta ai ricchi ingaggi dei suoi dipendenti. Comunque affari suoi. Qualcuno però ha saldato il dovuto con il Fisco? Beh, quelli sono affari anche nostri. “Invenzioni” fanno sapere dall’Inter. Il ragazzo ora ha messo la testa a posto e allena i giovani per insegnare loro a non sprecare il loro talento. Non è più milionario ma felice.