Vancouver 2010: Obama di parola, birre consegnate

Pubblicato il 20 Marzo 2010 15:10 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2010 15:10

Vancouver 2010

Scommessa persa, debito pagato. Da vero uomo d’onore, il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama tiene fede alla sua parola e consegna al suo rivale di scommessa la posta in palio.

L’ambasciatore Usa in Canada, David Jacobson, ha infatti recapitato due casse di birra al premier canadese Stephen Harper per pagare una scommessa di hockey persa dal presidente Obama. Harper e Obama avevano infatti scommesso ciascuno sull’affermazione del proprio Paese nella finale ai Giochi di Vancouver.

L’oro e’ stato vinto dal Canada, che ha battuto gli Usa 3-2 dopo i supplementari. L’ambasciatore Jacobson ha donato a Harper una cassa di birra Yeugling, della più antica birreria Usa, e una di Molson Canadien, tipica del Canada.

Un altro pegno era già stato pagato: il portavoce statunitense Gibbs si era impegnato a indossare la maglia della squadra avversaria in caso di sconfitta con il suo omologo canadese Dimitri Soudas. Quest’ultimo, infine, ha dichiarato che le due casse di birra saranno trasferite al Tempio dell’hockey, a Toronto.

Eurosport