Var, il bilancio del primo anno in Serie A: utilizzato una partita su tre

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 maggio 2018 18:15 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2018 18:15
Var, il bilancio del primo anno in Serie A: utilizzato  partita su tre

Var, il bilancio del primo anno in Serie A: utilizzato una partita su tre
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

ROMA – Una partita su tre nel campionato di Serie A appena concluso ha visto l’intervento della Var. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Nelle 380 partite disputate dal 19 agosto al 20 maggio la moviola in campo è andata in scena 115 volte (30,2%).

A tracciare il bilancio della prima stagione del calcio ‘tecnologico’ è Tiziano Pieri, ex arbitro internazionale ed esperto di Var a Rai Sport, che racconta di 35 rigori concessi grazie alla tecnologia (su 126 totali, in calo comunque rispetto ai 132 di un anno prima) e di 18 tolti con l’on field review.

I gol annullati dal Var sono stati 29, mentre quelli assegnati 14. Nelle 38 giornate di campionato, la Var è intervenuta almeno una volta, salvo nella penultima, l’unica in cui non c’è stato alcun cambio decisionale. L’arbitro più ‘aiutato’ dalla tecnologia è stato Valeri, con 10 cambi di giudizio al video in 15 partite.

Poi Orsato (7) e Di Bello (6). Tagliavento quando è stato in cabina Var (14 volte), non hai mai corretto la decisione arbitrale, cosa che invece Mazzoleni ha fatto ben 10 volte su 19.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other