Capolavoro Verona, 2-1 alla Juventus in rimonta: Pazzini fa sognare Inter e Lazio in chiave scudetto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 8 Febbraio 2020 22:56 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2020 22:56
Verona, 2-1 alla Juventus in rimonta: Pazzini fa sognare Inter e Lazio in chiave scudetto

Verona-Juventus 2-1, Pazzini ha deciso la partita su calcio di rigore (foto Ansa)

VERONA – Il Verona sogna, la Juventus affonda. La squadra allenata da Juric ha raccolto l’ottavo risultato utile consecutivo, non perde da dicembre, e si è portata in zona Europa League a meno cinque dalla Roma. I bianconeri restano primi ma domani potrebbero essere raggiunti dall’Inter e potrebbero ritrovarsi la Lazio ad un solo punto di distanza. Per la squadra di Sarri è la seconda sconfitta consecutiva in trasferta dopo quella di Napoli.

Verona-Juventus 2-1, rimonta firmata dai gol di Borini e Pazzini. 

Dopo un buon primo tempo, dove i legni avevano detto no a Douglas Costa e Cristiano Ronaldo, la Juventus era riuscita a passare in vantaggio con un gol del solito Cr7, reduce dall’ospitata a Sanremo con la compagna Georgina Rodriguez. Il fuoriclasse portoghese ha raccolto un lancio di Bentancur ha resistito al ritorno di Rrahmani e ha battuto il portiere avversario con un diagonale imprendibile.

Questa rete bianconera non ha abbattuto le certezze dei padroni di casa che hanno continuato a fare il loro gioco come se niente fosse accaduto. Questa mentalità ha pagato ed i gialloblù hanno trovato il pareggio al 76′ con la complicità di Pjanic.

Il centrocampista bosniaco ha toccato male il pallone mettendo in porta l’ex attaccante del Milan. Borini è stato freddissimo davanti a Szczesny ed è riuscito a batterlo con un tiro incrociato imprendibile. Quando sembrava finita, ancora una volta Kumbulla è stato protagonista della moviola.

Nel primo tempo, un suo gol era stato annullato dal VAR per un fuorigioco millimetrico. Questa volta, il suo colpo di testa è stato fermato con la mano da Bonucci. L’arbitro ha assegnato il rigore e Pazzini non ha fallito. Verona sogna, la Juve si lecca le ferite.