Verona-Inter 0-2, anticipo Serie A: gol di Rodrigo Palacio e Jonathan

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Marzo 2014 23:18 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2014 9:11
Verona-Inter, Walter Mazzarri (LaPresse)

Verona-Inter, Walter Mazzarri (LaPresse)

VERONA, STADIO BENTEGODI – Un gol per tempo di Rodrigo Palacio e Jonathan l’Inter   espugna il Bentegodi e porta a casa una preziosa vittoria in chiave europea.

La squadra di Walter Mazzarri supera 2-0 l’Hellas Verona e scavalca momentaneamente la Fiorentina al quarto posto in classifica con 47 punti. Seconda vittoria di fila per i nerazzurri, la quarta nelle ultime sei partite con Hernanes che si conferma talismano prezioso:

con il brasiliano in campo l’Inter ha sempre vinto. Fresco di rinnovo è però Rodrigo Palacio a prendersi la  meritata copertina, con quello di oggi per il centravanti argentino sono ora 13 i gol segnati in campionato.

Ottima anche la prova di Jonathan, un gol e un assist per il brasiliano. Il Verona, che pure ha offerto una prestazione tutto sommato positiva, resta a 40 punti e vede allontanarsi sempre di più il sogno che si chiama Europa. Dopo la salvezza matematica, la squadra di Mandorlini ha vinto solo 2 delle ultime 10 partite giocate.

Nel primo tempo l’Inter parte bene ma perde lucidità col passare dei minuti. Il Verona però appare nervoso e inconcludente. Pronti via e nerazzurri subito pericolosissimi con Icardi, che colpisce una clamorosa traversa di testa su cross di Guarin. L’attaccante argentino ci riprova pochi minuti dopo, ma è  ancora poco fortunato. Alla prima palla buona è invece Palacio a buttarla dentro. Al 13′ il bomber con la treccina si fa trovare pronto a centro area per un facile tap-in su cross basso di Jonathan dalla destra. Il Verona accusa il colpo e crea poco. I ragazzi di Mandorlini però intorno alla mezzora protestano per la mancata concessione di un rigore per un presunto fallo di Ranocchia in area su Toni.

Nel secondo tempo l’Inter legittima la vittoria rendendosi subito pericolosa con Hernanes. Il brasiliano, un po’ in ombra nella prima frazione, colpisce una traversa clamorosa su punizione da posizione defilata. Passano pochi minuti e al 17′  arriva il meritato raddoppio di Jonathan, che servito da Hernanes in area prima si vede respinta una conclusione da Rafael e poi sulla ribattuta firma la meritata rete personale. Il Verona prova a tirare fuori almeno l’orgoglio e sfiora subito il 2-1 con un colpo di testa da ottima posizione di Moras che termina di poco alto. Nel finale doppia occasione per gli scaligeri con super Handanovic che dice di no prima a Iturbe e poi a Romulo.

Verona (4-3-3): 1 Rafael, 29 Cacciatore, 18 Moras, 22 Maietta, 3 Albertazzi, 2 Romulo, 14 Cirigliano, 7 Marquinho, 15 Iturbe, 9 Toni, 11 Jankovic. (12 Nicolas, 98 Borra, 25 Marques, 30 Donadel, 4 Pillud, 5 Donati, 33 Agostini, 26 Sala, 10 Hallfredsson, 6 Martinho, 19 Rabusic, 8 Cacia). All.: Mandorlini. Squalificati: nessuno. Diffidati: Donadel, Iturbe, Maietta, Romulo. Indisponibili: Gomez.

Inter (3-5-2): Handanovic, Campagnaro, Samuel, Rolando, Jonathan, Guarin, Cambiasso, Hernanes, Nagatomo, Palacio, Icardi. (30 Carrizo, 12 Castellazzi, 23 Ranocchia, 6 Andreolli, 4 Zanetti, 33 D’Ambrosio, 21 Taider, 17 Kuzmanovic, 16 Mudingayi, 10 Kovacic, 20 Botta, 22 Milito). All.: Mazzarri.

Squalificati: Juan Jesus. Diffidati: Alvarez, Jonathan, Juan Jesus, Nagatomo, Palacio, Rolando, Taider. Indisponibili: Alvarez. Arbitro: Banti di Livorno.