Inter, altro che scudetto: pareggia 2-2 a Verona e viene superato anche dall’Atalanta

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 Luglio 2020 23:53 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2020 23:54
Inter, altro che scudetto: pareggia 2-2 a Verona e viene superato anche Atalanta

Inter, altro che scudetto: pareggia 2-2 a Verona e viene superato anche dall’Atalanta (foto Ansa)

Serie A, Hellas Verona-Inter 2-2, gol: Lazovic al 2′, Antonio Candreva al 49′, autogol di Dimarco al 54′ e Miguel Veloso all’86’.

Altro che anti Juve. L’Inter ha commesso un altro passo falso a Verona ed è scivolato addirittura al quarto posto in classifica.

I nerazzurri hanno ricominciato nel peggiore dei modi dopo lo stop forzato per coronavirus. La squadra di Conte è stata eliminata dalla Coppa Italia e ha lasciato tantissimi punti per strada (pareggi con Sassuolo e Verona e sconfitta contro il Bologna).

Stasera l’Inter ha giocato un pessimo primo tempo ed avrebbe meritato di stare sotto almeno di due gol. Dopo la rete di Lazovic, gol sul primo palo dopo aver dribblato come un birillo Skriniar, è arrivato il palo clamoroso di Miguel Veloso ad Handanovic battuto.

Ad inizio secondo tempo, l’Inter ha fornito segnali di ripresa. Infatti i nerazzurri si sono portati sul due a uno nel giro di cinque minuti grazie ad uno show individuale di Candreva.

L’esterno ha segnato a porta vuota dopo un palo colpito da Lukaku e poi ha propiziato l’autorete di Dimarco con un cross tagliato dalla destra. 

Il Verona, che prima di questo doppio schiaffone stava giocando meglio, è tornata sui suoi livelli nel finale del secondo tempo e ha centrato il meritato pareggio con Miguel Veloso. L’ex calciatore del Genoa è stato dimenticato dalla difesa dell’Inter e ha insaccato senza alcun problema da due passi.

Il Verona resta in corsa per un posto in Europa League mentre l’Inter, che adesso è quarto, è scivolato a meno uno dall’Atalanta, a meno tre dalla Lazio ed a meno dieci dalla Juventus. Altro che scudetto…

Miguel Veloso ha gelato Antonio Conte.

Nemmeno il tempo di scendere in campo che il Verona è passato subito in vantaggio. Lazovic ha raccolto un grande lancio di Dimarco mentre si trovava sulla fascia sinistra. 

Il calciatore del Verona ha puntato l’area di rigore, ha saltato Skriniar in dribbling e ha battuto Samir Handanovic con una conclusione potente sul primo palo (qui il video). L’Inter ha approcciato davvero male la partita.

Reazione Inter al sesto minuto. Cross di Gagliardini e colpo di testa di Antonio Candreva uscito di un soffio. Verona vicino al raddoppio al ventesimo minuto. Miguel Veloso si è liberato sulla trequarti campo e ha fatto partire un gran tiro che si è stampato sul palo ad Handanovic battuto.

L’Inter ha sfiorato il pareggio al 35′. Questa volta è Brozovic a calciare dalla distanza. Il suo tiro è uscito di un soffio. Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a zero per il Verona.

Brutta prestazione dell’Inter nel primo tempo. I nerazzurri sono stati dominati dal Verona. I padroni di casa hanno segnato un gol con Lazovic e hanno colpito un palo con Veloso.

Grande Inter ad inizio ripresa. Al 49′, Lukaku si è girato da campione nell’area di rigore del Verona colpendo il palo con una conclusione potente, sulla ribattuta si è fiondato Candreva che ha segnato senza problemi sul secondo palo.

Cinque minuti dopo, i nerazzurri hanno sorpassato i padroni di casa grazie ad un’altra bella giocata di Candreva. L’esterno dell’Inter ha fatto il bello ed il cattivo tempo sulla fascia destra e ha fatto partire un cross che è stato deviato in fondo al sacco da Dimarco.

Altra grave amnesia della difesa dell’Inter che porta al pareggio del Verona. Miguel Veloso è stato dimenticato al centro dell’area di rigore dei nerazzurri. L’ex calciatore del Genoa non ha avuto problemi a segnare questo ‘rigore in movimento’.

E’ finita 2 a 2 a Verona. Questa Inter non è capace più di vincere una partita ed è scivolata al quarto posto in classifica.