Vicenza Calcio in sciopero: tifosi bloccano il pullman, salta il derby contro il Padova

Pubblicato il 13 gennaio 2018 15:49 | Ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2018 15:49
vicenza-calcio-sciopero

Vicenza Calcio in sciopero: tifosi bloccano il pullman, salta il derby contro il Padova

VICENZA – La Procura di Vicenza ha chiesto al Tribunale civile il fallimento del Vicenza Calcio. Su indicazione del Procuratore, Antonino Cappelleri, e del sostituto Giovanni Parolin, il provvedimento è stato depositato in mattinata alla cancelleria del palazzo di giustizia di Borgo Berga.

Da quanto trapela, nel dispositivo viene chiesto che il curatore fallimentare, in virtù dell’articolo 104 in materia, disponga dell’esercizio provvisorio.

Questo dovrebbe consentire, come già avvenuto per altri club calcistici, tra cui il Bari e il Pisa (quest’ultimo nella scorsa stagione), che la società veneta resti in attività, consentendo alla squadra di portare a termine il campionato di C in corso, ma anche garantendo che qualche imprenditore possa farsi avanti per rilevare il club biancorosso attraverso un’asta per l’acquisizione del titolo sportivo.

Si prevedono tempi molto brevi, con la nomina del curatore fallimentare già la prossima settimana.

I calciatori del Vicenza sono in sciopero, i tifosi bloccano il pullman con la Berretti

Non verrà disputato il derby tra Padova e Vicenza in programma nel pomeriggio allo stadio Euganeo. Il pullman, con i giocatori biancorossi, non quelli della prima squadra che sono in sciopero ma quelli della formazione giovanile della “Berretti”, non ha potuto varcare i portoni dello stadio Menti a causa di una nutrita presenza di sostenitori, almeno 600-700, che si sono radunati all’esterno.

“A fronte della presenza di donne e bambini – fa sapere il Vicenza Calcio in una nota – le forze dell’ordine fanno sapere di non aver abbastanza personale che possa garantire la possibilità d’uscita del pullman e che non sarà fattibile la sua partenza. A fronte della circostanza creatasi la partita dovrà intendersi a tutti gli effetti annullata”.

Il club fa sapere che “ci riserveremo di quantificare i danni e di individuare i responsabili dello stesso” e che il Vicenza Calcio “si ritiene rammaricata del comportamento non giustificato da parte dei tifosi in quanto coloro che erano stati scelti per disputare la partita in evento sono comunque tesserati della società”.