VIDEO MotoGp, Gp Spagna: a Valencia si guida così. La pista

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2015 12:13 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2015 12:14
VIDEO MotoGp, Gp Spagna: a Valencia si guida così. La pista

VIDEO MotoGp, Gp Spagna: a Valencia si guida così. La pista

VALENCIA – La prima staccata, la prima curva, i rettilinei, le altre curve: Andrea Dovizioso (pilota della Ducati) racconta in esclusiva per Repubblica i segreti della pista di Valencia, quella dove si deciderà il mondiale della MotoGp. Quella in cui Valentino Rossi e Jorge Lorenzo si sfideranno per il titolo. Attualmente Rossi è davanti in classifica di 7 punti, ma dovrebbe partire per ultimo, dopo la squalifica causata dal duello con Marc Marquez a Sepang, duello nel quale lo spagnolo è caduto e per il quale Valentino è stato penalizzato. Dovizioso ha definito “orribile” la pista, mettendone così in evidenza le difficoltà.

Scrive Vincenzo Borgomeo: Il punto è che qui a Valencia le moto devono affrontare le staccate con grandi angoli di inclinazione e questo aumenta enormemente la possibilità che la ruota anteriore “prenda sotto” come si dice in gergo, ossia perda aderenza e butti giù – senza possibilità di recupero – il pilota. E poi c’è quella maledetta curva 4 che arriva dopo un sacco di tempo ed è la prima che svolta a destra. La gomma in quel punto quindi non è pronta ad affrontare quello stress perché è stata sollecitata per tre volte – e duramente – solo dal lato sinistro. Possibile quindi brutte scivolate anche lì.

Il circuito della Comunità di Valencia, è nato nel 1999 ed lungo quattro chilometri con un rettilineo di 876 metri. E’ piccolo ma moderno, basti dire che la struttura principale ospita quarantotto box e le lunghe tribune che circondano la pista come in uno stadio possono contenere oltre 150.000 spettatori. Un record.