VIDEO YouTube – Merida ironia anti Real Madrid

di Aldo Padano
Pubblicato il 4 Dicembre 2015 19:05 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2015 19:05

VIDEO YouTube - Merida ironia anti Real Madrid

VIDEO YouTube – Merida ironia anti Real Madrid

MADRID, SPAGNA – Cheryshev-Real Madrid, il Merida fa ironia: legato il capitano squalificato.
Johny si presta al gioco della società che pubblica anche un video con musica e suoni da film horror: il club di terza divisione spagnola affronterà il Cadice, lo stesso avversario battuto dai blancos grazie anche al gol del russo che non avrebbe potuto giocare.
Ne parla La Gazzetta dello Sport.

“Nosotros ya lo tenemos atado”. La foto e il video hanno fatto il giro del web, l’hashtag non ha avuto lo stesso successo, ma fa comunque rumore (e soprattutto divertire) l’ironia del Merida e del suo capitano che si è prestato al gioco della società in riferimento al caso Cheryshev-Real Madrid.

La traduzione del messaggio suona più o meno così: “Noi l’abbiamo già legato”. L’immagine parla chiaro: Johny, capitano del club dell’Extremadura che milita in Segunda Division B, la terza serie spagnola, è stato imbavagliato e attaccato a una sedia nello spogliatoio perché domenica, essendo squalificato, non potrà sfidare il Cadice, lo stesso avversario, guarda un po’, che il Real Madrid ha battuto ed eliminato in Coppa del Re anche grazie a un gol del russo Cheryshev che per lo stesso motivo non avrebbe potuto giocare. Nel video postato dal club l’immagine del giocatore legato è accompagnato da musica e suoni sinistri da film horror.

Meno ironico e più diretto Dani Alves, il terzino del Barcellona che si è schierato apertamente contro il Real, a differenza del suo compagno di squadra Piqué che con una serie di “smile” si prese gioco dei rivali su Twitter. “Sono sorpreso, soprattutto per la mancanza di informazione e comunicazione – ha detto Dani Alves -. Queste cose non dovrebbero succedere in un club come il Real Madrid ma le regole sono chiare: se schieri qualcuno che non puoi schierare, devi essere escluso. Per cui non c’è difesa che tenga”. Poi ha aggiunto: “Non vorrei mai vedere il Real in Serie B, non lo odio così tanto. E poi non ci sarebbe gusto in un campionato senza il Real con cui competere”.