--

VIDEO YouTube. Roma Siviglia 6-4: Dzeko primo fantastico gol

Pubblicato il 15 Agosto 2015 1:29 | Ultimo aggiornamento: 15 Agosto 2015 1:29

ROMA – La Roma può sorridere. Nel match-presentazione contro il Siviglia, brilla per lunghi tratti la squadra di Garcia, vittoriosa con un tennistico 6-4, ma splende la stella di Edin Dzeko, in gol 4′ dopo il suo esordio all’Olimpico con un destro violento che si infila sotto la traversa e protagonista, più in generale, con una doppietta e un assist.

L’attaccante bosniaco voleva dimostrare subito di essere la versione migliore vista al City e ripagare immediatamente i suoi nuovi tifosi. Garcia lo sapeva e a lui affida il compito di reggere il tridente offensivo, completato dai nuovi arrivati: i funamboli Falque e Salah (i romani Totti, De Rossi e Florenzi partono dalla panchina). Ma a realizzare il raddoppio contro la squadra di Immobile, detentrice dell’Europa League, è il ‘vecchio’ Torosidis all’8′. Poi però, al 42′, sono Salah e Dzeko a regalare spettacolo: l’egiziano apre l’azione sulla fascia, serve Pjanic che, con uno scavetto gli restituisce palla, l’ex Fiorentina regala il pallone a Dzeko che non può fare altro che spingerlo dentro.

L’ex City ci prende gusto e tre minuti dopo si improvvisa anche assistman per l’accorrente Nainggolan che piazza il 4-0. Ma se il tecnico francese voleva delle risposte anche dal reparto arretrato le ha avute dal neo portiere Szczesny e dal rientrante Castan, protagonisti nei pochi spunti offensivi della squadra di Emery del primo tempo: l’ex Arsenal su Escudero; il brasiliano su Immobile. Poi toccherà al ds Sabatini a trovare le riserve del brasiliano e di Manolas e i sostituiti dei partenti Cole e Yanga-Mbiwa.  Lo conferma il tentativo di rimonta del Siviglia portato da Suarez (70′ e 86′), Reyes (77′) e Coke (83′). In mezzo, ancora Roma. Con Salah che, al 56′ si invola in area e di punta col destro infila Rico, mettendo la sua firma nella festa giallorossa. Così come Totti che, da poco subentrato, piazza al 63′ il rigore del 6-0, per la gioia del figlio Cristian che festeggia a bordo campo e della Sud che gli dedica l’immancabile coro: “Un capitano c’è solo un capitano”. Più brutti, invece, quelli contro le forze dell’ordine e il prefetto Gabrielli, reo di aver deciso la settorializzazione delle curve dell’Olimpico per motivi di sicurezza.

La serata sul piano offensivo è stata interessantissima, abbiamo segnato dei bei gol, penso soprattutto al terzo che è un gol collettivo”. Così il tecnico della Roma, Rudi Garcia, al termine dell’amichevole. Al francese, però, non è piaciuta molto la fase difensiva. “Ho detto ai ragazzi che volevo vincere anche il secondo tempo e invece abbiamo perso 4-2 – si lamenta l’allenatore -. Questo significa che dobbiamo ancora lavorare”. Anche sul mercato. “Ovviamente aspettiamo due difensori centrali visto che è andato via Mapou Yanga-Mbiwa – la sua richiesta a Roma TV -. E un terzino anche se oggi Torosidis ha fatto una grande partita. Diciamo che per i tifosi è stata sicuramente una bellissima serata, ma per un allenatore prendere quattro gol non è mai una bella serata”.

Poi in conferenza stampa aggiunge: “Rimangono Manolas e Castan siamo sul mercato e sappiamo che può succedere tutto in uscita e entrata. Io faccio del mio meglio coi giocatori che ho”. Intanto si gode Dzeko. “Ha fatto un esordio importante come Salah, anche lui alla prima in casa. Edin è stato bravo a sfruttare il gioco di qualità della squadra – riconosce -. Come le ultime due stagioni useremo vari moduli. L’importante è avere delle scelte con un un’equilibrio di squadra Se siamo solidi in difesa sarà più semplice vincere le partite senza fare 6 gol ogni volta”. A seguire il fantastico gol di Dzeko e le foto pubblicate dall’Ansa.