“Volevo metterlo in quel buco di culo nero”: così l’ex caddie di Tiger Woods

Pubblicato il 5 Novembre 2011 13:42 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2011 14:14

SHANGHAI – Bufera su Steve Williams. L'ex caddie di Tiger Woods gia' aveva avuto parole di fuoco a luglio quando il campione americano di golf l'aveva licenziato dopo dodici anni di collaborazione. Ieri sera a Shanghai ha approfittato della cerimonia di premiazione dei Caddie Awards 2011 per lanciare altre accuse a Woods. Solo che questa volta si e' lanciato in offese volgari di stampo razzista che hanno creato grande imbarazzo e scandalo nell'ambiente.

Salendo sul palco per ricevere il premio, in una serata privata ma comunque alla presenza anche di giornalisti, a Williams e' stato chiesto un commento sulla vittoria ottenuta dal suo nuovo ''datore di lavoro'' Adam Scott al WGC Bridgestone ad Akron, nell'Ohio. La risposta ha gelato la platea: ''Il mio obiettivo a Akron era di metterlo dentro quel buco di c… nero''.

In estate nonostante i tredici 'major' vinti con Tiger Woods, il caddie neozelandese aveva definito il successo in Ohio ''la piu' soddisfacente che abbia mai avuto. E' la piu' nella settimana della mia vita di caddie''. Poi si scuso', come ha fatto anche questa volta dopo la serata choc di ieri.

''Chiedo scusa per i commenti che ho fatto ieri sera – ha scritto in un comunicato apparso sul suo sito – Giocatori e nd caddie aspettano questa serata per tutto l'anno e l'atmosfera e' sempre scherzosa e allegra. Solo adesso mi rendo conto che le mie frasi possano essere interpretate come razziste, ma io posso assicurare che quella non era mia intenzione. Rivolgo sincere scuse a Tiger e a tutti quelli posso aver offeso''.

Intanto lo svedese Fredrik Jacobson (200 colpi) e' sempre al comando nel terzo giro di Shanghai, ultimo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championships (par 72). Francesco Molinari, campione uscente, e' sceso dal 22/o al 30/o posto con 211 e Matteo Manassero ha abbandonato l'ultima posizione portandosi in 74/a con 223.