Walter Sabatini rivela: “Ho visto il paradiso quando ero in coma. Era un supermercato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 marzo 2019 14:06 | Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2019 14:06
Walter Sabatini rivela: "Ho visto il paradiso quando ero in coma. Era un supermercato"

Walter Sabatini rivela: “Ho visto il paradiso quando ero in coma. Era un supermercato”

ROMA – Che Walter Sabatini, direttore sportivo alla Sampdoria e prima ex procacciatore di talenti per Roma Inter e Palermo, fosse un personaggio è sempre stato più che un sospetto.

Ora che è uscito da un periodo di grande difficoltà ha parlato a cuore aperto con il Secolo XIX della sua malattia e della morte sfiorata, confermandosi geniale battutista, anche oggi che deve rinunciare all’eterna sigaretta che stringeva tra le labbra: “La mia vita era scandita dal fumo, ogni sigaretta fumata è stata per me una bellissima sigaretta. Vivere senza è una tragedia, ma ho un obbligo verso chi mi vuole bene. Mentre ero in coma penso di aver visto il paradiso. Sembrava un supermercato”.

Impagabile, mai scontato. E riconoscente: “Ho un grande debito con la Sampdoria che non so se potrò saldare. Innanzitutto verso la società. Quando il mio corpo ha deciso di ribellarsi e di andarsene un po’ fuori dalle balle, mai Ferrero mi ha fatto pesare le mie lunghe assenze da Genova. Però non esserci stato in alcuni momenti mi ha ferito”. (fonte Secolo XIX)