Wimbledon: Seppi, Pennetta, Knapp e Vinci: gioia italiana e ottavi record

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Giugno 2013 13:39 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2013 13:39
Wimbledon Seppi

Seppi (LaPresse)

LONDRA (REGNO UNITO) – Poker azzurro da record sui prati di Church Road: dopo Flavia Pennetta e Karin Knapp anche Andreas Seppi e Roberta Vinci raggiungono gli ottavi del torneo di Wimbledon. Non era mai successo all’Ald England Club che quattro azzurri arrivassero così lontano, mentre considerando tutti i tornei dello Slam, solo due volte l’Italia della racchetta aveva fatto meglio: nel 1946 (sette giocatori) e nel 1960 (cinque), ma sempre al Roland Garros.

Impresa nell’impresa per Seppi a Wimbledon: dopo la semifinale di Nicola Pietrangeli (1960), i quarti di Adriano Panatta (1979) e Davide Sanguinetti (1998), 13 anni dopo gli ottavi di Gianluca Pozzi, ecco l’acuto dell’altoatesino, che grazie all’ennesima maratona prevale sul giapponese Kei Nishikori (3-6 6-2 6-7 6-1 6-4), favorito N.12, eguagliando cosi’ gli ottavi raggiunti a Parigi (2012) e Melbourne (2013).

Per la settima volta nel 2013, e la seconda in questo torneo, Seppi trascina il match al quinto set per poi vincerlo. A fare la differenza, una volta di piu’, la tenuta mentale e la condizione atletica che lo aiutano ad archiviare la pratica in tre ore e quattro minuti. Lunedì 1 luglio è atteso da Juan Martin Del Potro, favorito numero 8, sicuro in tre set sullo sloveno Grega Zemlja (65 75 60). Tre a zero per l’argentino i precedenti, compreso un confronto sui prati dell’All England Club 11 mesi fa durante le Olimpiadi.

Guadagna la seconda settimana anche Roberta Vinci che in un’ora e otto minuti liquida la slovacca Dominika Cibulkova, favorita N.18 (6-1 6-4). Agli ottavi se la vedrà con la cinese Na Li, favorita N.6, che ha rischiato non poco contro la ceca Klara Zakopalova (4-6 6-0 8-6). Quattro i precedenti – il primo dei quali risale addirittura al 2001, in Vietnam – tutti a favore della cinese.

Lunedì in campo anche Flavia Pennetta (contro la belga Kirsten Flipkens, numero 20 del seeding) e Karin Knapp (contro Marion Bartoli, favorita N.15).