Cagliari-Inter 2-1, sconfitta pesante per i nerazzurri: ora posto Champions è a rischio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 marzo 2019 22:44 | Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2019 22:48
Cagliari-Inter 2-1, sconfitta pesante per i nerazzurri: ora posto Champions è a rischio

Cagliari-Inter 2-1, sconfitta pesante per i nerazzurri: ora posto Champions è a rischio

CAGLIARI – Anticipo del venerdì del campionato italiano di calcio di Serie A, Cagliari-Inter 2-1, gol: Ceppitelli 30′, Lautaro Martinez 37′ e Leonardo Pavoletti 42′.

Inter in caduta libera. Nel giro di due mesi, la squadra allenata da Luciano Spalletti, tra il caso Icardi e prestazioni sottotono, ha gettato al vento l’enorme vantaggio di punti che aveva accumulato su Milan e Roma. Al termine di questo turno di campionato, i nerazzurri potrebbe essere sorpassati dal Milan, che ospita il Sassuolo, ed agganciati dalla Roma, impegnata nel derby contro la Lazio.

Un quadro pericoloso che va ad aggiungersi a delle prestazioni sottotono. Dopo il pareggio di Firenze, è arrivata la sconfitta meritata a Cagliari. I sardi hanno giocato meglio e hanno vinto con merito. Dopo i gol di testa di Ceppitelli e Lautaro Martinez nel giro di sette minuti, è arrivato il gol decisivo di Pavoletti a fine primo tempo con una girata volante da campione.

Nella ripresa l’Inter ha attaccato con poca lucidità e nel finale di partita Spalletti ha rischiato anche la carta della disperazione mettendo il difensore Ranocchia nella posizione di centravanti. Mossa che si è rivelata inutile e che ha esposto l’Inter a ripartenze potenzialmente letali. In una di queste, Despodov è stato steso da Skriniar e l’arbitro ha concesso il rigore al Cagliari. Per fortuna dei nerazzurri, un esausto Barella lo ha calciato alle stelle. Adesso i nerazzurri sono attesi da giorni ricchi di polemiche tra risultati negativi ed il caso Icardi. 

Cagliari-Inter 2-1, gli highlights della partita

96′ Fischio finale, Inter in crisi. Perde a Cagliari ed ora il suo posto Champions è a rischio. 

91′ Il Cagliari fallisce il rigore del possibile 3-1. Barella lo ha calciato alle stelle. Rigore assegnato per netto fallo di Skriniar su Despodov. 

68′ Colpo di testa di Lautaro Martinez. Palla sul fondo. Momento di massima spinta dell’Inter in cerca del pareggio. 

58′ Politano calcia a rete in scivolata ma Cragno è molto bravo a respingere in calcio d’angolo. 

45′ Fine primo tempo, il Cagliari ha giocato meglio dell’Inter ed è meritatamente in vantaggio con il risultato di 2-1. 

42′ Cagliari nuovamente in vantaggio. Cross di Cigarini dalla destra e girata vincente, al volo, con il destro di Leonardo Pavoletti. 

37′ Pareggio Inter. Colpo di testa vincente di Lautaro Martinez, che si conferma in grande forma, su assist di Radja Nainggolan. 

31′ Inter rischia subito di prendere un altro gol. Faragò viene dimenticato dalla difesa nerazzurra ma calcia alle stelle. 

30′ Cagliari in vantaggio. Colpo di testa perfetto di Ceppitelli che non lascia scampo ad un incolpevole Samir Handanovic. 

18′ Silent Check del var. Su un angolo per il Cagliari, Asamoah ha toccato il pallone con la mano dopo una deviazione aerea di Pavoletti. Per l’arbitro il tocco è stato involontario. 

15′ Cagliari vicino al gol. Colpo di testa di Leonardo Pavoletti su cross dalla destra di Srna. Pallone fuori di un soffio a Samir Handanovic battuto. 

13′ Primo errore difensivo del Cagliari. Danilo D’Ambrosio trova Perisic smarcato. Il calciatore croato ha calciato a botta sicura ma la palla non ha trovato lo specchio della porta.  

11′ Inter pericoloso. Lautaro Martinez si libera della marcatura di un avversario e calcia a rete. Ceppitelli ha respinto la sua conclusione a rete in calcio d’angolo.  

9′ Cagliari vicino al gol. Bello scambio tra Joao Pedro e Pavoletti. L’ex attaccante del Napoli è riuscito a calciare a rete ma Handanovic ha respinto la palla con i pugni. 

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Faragò, Cigarini (22’st Bradaric), Ionita (40’st Padoin); Barella; Joao Pedro (35’st Despodov), Pavoletti. A disposizione: Aresti, Rafael, Cacciatore, Leverbe, Lykogiannis, Oliva, Doratiotto, Thereau. Allenatore: Maran.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah (37’st Candreva); Vecino (23’st Borja Valero), Brozovic (42’st Ranocchia); Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez. A disposizione: Berni, Padelli, Dalbert, Miranda, Soares, Gagliardini, Joao Mario. Allenatore: Spalletti. ARBITRO: Banti di Livorno.

MARCATORI: 31’pt Ceppitelli (C), 38’pt Lautaro Martinez (I), 43’pt Pavoletti (C) NOTE: Al 47’st Barella (C) calcia alto un rigore. Ammoniti: Cigarini, Joao Pedro, Faragò, Pavoletti, Cragno (C); Skriniar, Vecino, Brozovic, (I). Recupero: 2’pt e 6’st. Calci d’angolo: 1-5.