Il video con le dichiarazioni di Claudio Ranieri su Lazio-Inter del 2010 sono state acquisite dalla procura Figc

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 3 maggio 2019 17:07 | Ultimo aggiornamento: 3 maggio 2019 17:10
Il video con le dichiarazioni di Claudio Ranieri su Lazio-Inter del 2010 sono state acquisite dalla procura Figc

Il video con le dichiarazioni di Claudio Ranieri su Lazio-Inter del 2010 sono state acquisite dalla procura Figc (da YouTube)

ROMA – Alla vigilia di Genoa-Roma, partita valida per il campionato italiano di calcio di Serie A, l’allenatore giallorosso Claudio Ranieri, per rispondere alla domanda posta da un giornalista nel corso della sua classica conferenza stampa prima delle partite, è tornato a parlare di Lazio-Inter del 2010 (qui approfondimento), gara che fece discutere perché molti tifosi biancocelesti chiesero ai propri calciatori di scansarsi per far vincere i nerazzurri. La sconfitta della Lazio era un sacrificio necessario per permettere all’Inter di restare sopra la Roma per vincere lo scudetto. Per i tifosi laziali, sarebbe stato un dramma vedere la Roma vincere lo scudetto.

La procura Figc acquisisce il video con le parole di Ranieri su Lazio-Inter del 2010. 

La procura Figc guidata da Giuseppe Pecoraro – apprende l’ANSA -, venuta a conoscenza delle frasi di Claudio Ranieri su Lazio-Inter del 2010, ha subito chiesto il video della conferenza per una analisi disciplinare del caso.

“E’ probabile – spiega una fonte qualificata – che una decisione sulla formalizzazione di un procedimento nei confronti del tecnico romanista verrà presa dopo una valutazione completa e quindi dopo le gare di questo turno di campionato”. “Così è stato, così fu” ha detto il tecnico della Roma oggi a Trigoria, riferendosi a quando nove anni fa sugli spalti dell’Olimpico i tifosi biancocelesti mostrarono lo striscione ‘Oh Nooo’ dopo la sconfitta con l’Inter, rivale scudetto della sua Roma.

Video dal canale YouTube di “CorriereGiallorossoTv” con le dichiarazioni di Claudio Ranieri su Lazio-Inter del 2010, annata dove la sua Roma arrivò seconda alle spalle dell’Inter del Triplete di José Mourinho.