YOUTUBE Tifosi inglesi ad Amsterdam, scontri e atti vandalici

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 marzo 2018 16:38 | Ultimo aggiornamento: 24 marzo 2018 16:38
YOUTUBE Tifosi inglesi ad Amsterdam, scontri e atti vandalici

YOUTUBE Tifosi inglesi ad Amsterdam, scontri e atti vandalici

AMSTERDAM (OLANDA) –  L’Inghilterra torna da Amsteradam felice per il successo sull’Olanda (1-0 con con di Lingard, erano 22 anni che gli inglesi non battevano gli Arancioni) ma anche preoccupata per il comportamento dei suoi tifosi, che si sono distinti ancora una volta per comportamenti violenti e offensivi fuori e dentro lo stadio.

Prima della partita, la polizia ha dovuto arrestare una novantina di tifosi d’Oltremanica per aggressioni e risse nel quartiere a luci rosse, mentre allo stadio una parte dei cinquemila inglesi sugli spalti non ha risparmiato i ‘buu’ durante l’esecuzione dell’inno olandese. Un comportamento che ha offeso anche il ct, Gareth Southgate: “I giocatori hanno ben rappresentato il nostro Paese, con orgoglio e anche stile, così quanto è accaduto fuori dal campo non può che essere per loro motivo di grande vergogna”.

Un messaggio chiaro, che magari potrà essere di monito per chi, martedì prossimo, a Wembley, avesse intenzione di fischiare l’inno italiano. Insidiosa in attacco nonostante l’assenza di Harry Kane, solida in difesa, la nazionale dei Tre leoni sarà dura da affrontare per l’Italia di Luigi Di Biagio.

La sfida con gli Azzurri sarà decisiva per molti giocatori inglesi, visto che sarà l’ultima prima delle convocazioni per Russia 2018 da parte di Southgate e per questo l’Italia – che come l’Olanda non andrà ai Mondiali – non dovrà attendersi di giocare una semplice amichevole.

Da YouTube.


Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other