Zaccheroni: “Mi piacciono le sfide, alla Juve comincia un nuovo ciclo”

Pubblicato il 29 Gennaio 2010 18:06 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2010 18:06

«È giusto voltare pagina: riconosco il lavoro precedente, perché la Juve ha proposto un calcio vincente, ma non conosco caratterialmente la squadra». Sono le prime parole di Alberto Zaccheroni, chiamato sulla panchina bianconera per sostituire Ciro Ferrara.

«Mi piacciono le sfide, parte un ciclo nuovo – ha aggiunto Zaccheroni, che si è presentato alla stampa a Vinovo subito dopo il suo primo allenamento – L’organico è molto importante e non so quante squadre siano superiori alla Juve. Porterò i miei accorgimenti ma soprattutto sono convinto di riuscire a vincere questa sfida».

Quanto al valore della sua nuova squadra e alle precedenti esperienze, Zaccheroni ha fatto un paragone: «Ho avuto una sola squadra di grande livello, il Milan e questa Juve si avvicina molto».

A spalleggiare Zaccheroni c’è Jean Claude Blanc, che accoglie il nuovo tecnico rivolgendo un pensiero a Ciro Ferrara: «Lo ringrazio, lo stimo molto sul piano professionale e umano – ha detto il presidente – ma il calcio è crudele e alle volte costringe a scelte dolorose». Blanc, nel corso della presentazione del nuovo allenatore a Vinovo, ha anche assicurato che «Zaccheroni garantisce l’esperienza ai massimi livelli necessaria in questo momento difficile». E precisa che si tratta di «scelta condivisa da struttura sportiva, cda e proprietà»