Tutti con Zaniolo sui social. Pinamonti: “Tutti muti. Capello dicevamo?”, Scamacca: “Hai i c… tappati le orecchie”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Ottobre 2019 22:19 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2019 22:19
Zaniolo Capello Pinamonti Scamacca Instagram per difendere compagno Nazionale

Alcuni messaggi di sostegno per Zaniolo (dai social)

ROMA – La meglio gioventù del calcio italiano si schiera al fianco di Nicolò Zaniolo contro Fabio Capello. Pinamonti, centravanti del Genoa nel giro della Nazionale Italiana, ha scritto: “Tutti muti. Capello dicevamo?”. Poco dopo è arrivato anche il commento dell’azzurrino Scamacca: “Tu sei uno con i c… Tappati le orecchie e non ascoltare questi commenti. Daje fratello!”. Per Zaniolo, commenti di incoraggiamento anche da parte di Plizzari e Bettella. 

I messaggi di questi calciatori, sono arrivati dopo quello postato dalla mamma del calciatore della Roma Francesca Costa:

«A volte è meglio tacere, senza più parole». «Sarò pure tua madre ma la tua strada te la sei segnata da solo ed è un esempio per tantissimi ragazzini che ci scrivono ogni giorno inseguendo il tuo sogno e sperando di essere come te…».

  «Tu che per me dovresti essere e continuare a essere un esempio non una strada da evitare per tutti i tuoi coetanei, i più giovani e i più grandi…compreso il bravissimo Esposito…sperando che tutta questa campagna della quale non comprendo il motivo non ti destabilizzi…ti adoro».

Zaniolo è stato difeso a spada tratta anche dalla Roma attraverso il dirigente ed ex calciatore giallorosso Morgan De Sanctis: “Fabio Capello? E’ stato un grande allenatore, ma poche cose sono più goffe delle sue dichiarazioni su Zaniolo. Di più goffo c’è solamente la rovesciata di Adani per festeggiare la vittoria del River su Instagram. Mi permetto di fare questa battuta perché è mio amico ed è in studio. Zaniolo è un professionista esemplare, non si è mai comportato male ed è un tesoro sia per la Roma che per la Nazionale”. 

Fabio Capello, nel post partita di Inter-Borussia Dortmund di Champions League, aveva parlato di Zaniolo come cattivo esempio: “Esposito? Non deve prendere la strada di Zaniolo”.