Zaniolo, il ritorno al gol con la Roma ma anche la lite con Dessena. Il calciatore del Brescia: “Vai via fenomeno”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Luglio 2020 18:38 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2020 18:39
Zaniolo ritorno al gol con la Roma ma anche la lite con Dessena. Il calciatore del Brescia: via fenomeno

Zaniolo ritorno al gol con la Roma ma anche la lite con Dessena. Il calciatore del Brescia: “Vai via fenomeno” (foto Ansa)

Quello di Brescia non è stato un pomeriggio banale per Nicolò Zaniolo. Il calciatore della Roma è tornato al gol dopo un lungo infortunio ma è stato anche protagonista di una lite in mezzo al campo con Dessena e Torregrossa. Ecco perché.

Zaniolo ha segnato un gran gol. Il suo sinistro a fil di palo è stato davvero stupendo. Ma si  è trattato di un gol sostanzialmente inutile perché la Roma era già avanti due reti contro una squadra praticamente retrocessa in Serie B. 

Zaniolo dopo il gol ha esultato alla Ibrahimovic, aprendo le braccia come se fosse Dio. Il gesto non è piaciuto per niente a degli avversari praticamente spacciati. I calciatori del Brescia hanno interpretato questa esultanza come una mancanza di rispetto nei loro confronti.

Il primo ad aggredire Zaniolo è stato Torregrossa. Subito dopo è arrivato l’esperto Dessena in difesa del suo compagno di squadra: “Fenomeno, va via di qua. Hai una carriera davanti, non fare il fenomeno”.

L’arbitro è intervenuto per separare i calciatori. Il tutto è rientrato dopo che Zaniolo si è scusato con i calciatori del Brescia. Evidentemente ha capito di aver sbagliato ma era troppo felice per essere tornato al gol dopo più di duecento giorni. Sbagliare è umano, non scusarsi è inaccettabile. Zaniolo si è scusato e tutto è finito nel migliore dei modi.