Zavarov, l’ex Juve renitente alla leva in Ucraina: mai in guerra contro Russia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Febbraio 2015 15:17 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2015 15:17
Zavarov, l'ex Juve renitente alla leva in Ucraina: mai in guerra contro Russia

Zavarov, l’ex Juve renitente alla leva in Ucraina: mai in guerra contro Russia

ROMA – Quando è arrivato a Torino per giocare nella Juventus era un giocatore dell’Unione Sovietica. Ora è ucraino e per il calcio ucraino lavora. Ma Alexander Zavarov, uno dei più grandi calciatori ucraini, di combattere contro la Russia non ha nessuna intenzione. Lo ha detto chiaro e tondo, sfidando l’opinione pubblica di un paese diviso e sotto choc per la Guerra. In Russia, ha spiegato Zavarov, “vive la mia famiglia, non combatterò contro di loro, voglio solo la pace”.

Una scelta non scontata in un Paese dove, nonostante la tregua, è scattata la coscrizione obbligatoria.  A gennaio l’Ucraina ha deciso di arruolare circa 100.000 persone di età compresa tra i  25 e i 60 anni. E Zavarov, che di anni ne ha 57, non è l’unico ex calciatore: tra i coscritti c’è anche Yuriy Syvukha, ex portiere del Metalist Kharkov e ora preparatore dei portieri della nazionale ucraina.

I renitenti alla leva rischiano il carcere. Hanno sempre l’opzione Russia: Putin si è detto disposto ad accoglierli in Russia per un tempo indeterminato. Ma Zavarov, come ha detto, non vuole fuggire. Vuole solo la pace.