Zé Roberto smette di giocare a 43 anni: “Ronaldo era un animale da festa. Una volta…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Agosto 2020 16:08 | Ultimo aggiornamento: 3 Agosto 2020 16:08
Zé Roberto, foto d'archivio Ansa di Ronaldo

Zé Roberto smette di giocare a 43 anni: “Ronaldo era un animale da festa. Una volta…” (foto Ansa)

Zé Roberto smette di giocare a 43 anni: “Ronaldo era un animale da festa. Una volta…”

L’ex calciatore di Real Madrid, Bayern Monaco e Bayer Leverkusen Zé Roberto all’età di 43 anni ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo e, intervistato da TYC Sport ha raccontato molti aneddoti curiosi:

“Il giocatore più forte con il quale abbia giocato è stato Ronaldo il Fenomeno.

È stato incredibile. E poi era un animale da festa. Una volta è partito per andare a bere ed è arrivato il giorno successivo per allenarsi.

Quello che ha fatto quasi senza dormire è stato incredibile.

Si era bevuto i suoi drink, certo.

Ma il giorno dopo si è allenato come un animale.

Anche Vampeta era anche un animale da festa, le preparava già nel pre-partita.

Ronaldinho aveva addirittura una pista da ballo a casa, una discoteca. Ma lì preferivo non andare”.

Quei giocatori, però, erano quelli con i quali Zé Roberto si è trovato più a suo agio:

“Il Brasile della Coppa del Mondo 2006 è la migliore squadra in cui abbia giocato.

Io, Ronaldinho, Kakà, Ronaldo, Adriano.

Abbiamo fallito per via della scarsa organizzazione, c’era sempre un sacco di gente e non abbiamo avuto la giusta concentrazione.

Zidane invece è stato l’avversario più forte: la finale che disputò nella Coppa del Mondo del 1998 è la miglior prestazione che abbia mai visto”.

Infine Ze Roberto fa il paragone tra il suo fisico a 46 anni e quello di Cristiano Ronaldo:

“Oggi direi che ho un fisico migliore, perché ho giocato fino all’età di 43 anni ad alto livello. Se dovesse riuscirci, direi lo stesso di lui”. (Fonte: Il Corriere dello Sport, TYC Sport).