ici

Imu 2013 cambierà, tassa da rifare. Ma se la fai giusta non la fai dolce

9 gennaio 2013 17:47 - di Lucio Fero

Con tutto il can can che si balla intorno alla tassa è praticamente certo che l’Imu 2013 cambierà, sarà diversa, rifatta da quella 2012 chiunque vinca le elezioni. Ma un’altra cosa è certa anche se nessuno ama dirla: per rifarla giusta la tassa chiamata Imu non si potrà rifarla più dolce per tutti. L’Europa, che non ha mai “bocciato” l’Imu nel senso italico di cancellarla, ha invece chiesto, suggerito una tassa giusta perché “progressiva” cioè che cresce al crescere del reddito. L’Imu rifatta giusta costerebbe di più a tre proprietari su quattro, quella media sulla prima casa è infatti di 278 euro annui, non proprio un “salasso”. E chi vuole l’abolizione totale dell’Imu vuole 24 mld di tasse pagate da aziende e salari, quindi vuole altre centinaia di migliaia di disoccupati.