Nubifragi in tutta Italia: due morti in Puglia, uno a Latina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Ottobre 2013 8:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2013 16:14
Maltempo a Ginosa (Ta)

A  Maltempo a Ginosa (Ta)

GINOSA (TARANTO)-  Una, Rossella Pignarosa, è  stata trovata morta nella mattinata di martedì 8 ottobre. Un altro, un uomo di 32 anni, è stato trovato senza vita attorno alle 12. Tutti e due uccisi dall’acqua e dal maltempo che dalla serata del 7 ottobre ha colpito la zona in provincia di Taranto.

Un altra vittima del maltempo è un bracciante agricolo indiano ucciso da un fulmine mentre lavorava nei campi a Borgo di Santa Maria (Latina). L’uomo stava lavorando nelle serre di un’azienda agricola che produce ortaggi quando, intorno alle 10 di martedì mattina, è stato colpito dal fulmine.

Rossella Pignarosa, 30 anni, di cui non si avevano notizie da lunedì sera, era stata travolta dall’ acqua, nei pressi di un ponte che attraversa un torrente, nelle vicinanze della sua abitazione, a Ginosa. Nella zona per tutta la notte si era abbattuto un violento nubifragio.

Prima i soccorritori hanno trovato la vettura, capovolta sul ciglio della strada, sulla quale viaggiava la donna quando è stata travolta dall’acqua, una Fiat 600, e poco fa i sommozzatori hanno trovato il corpo della trentenne che è stato riconosciuto dalla mamma e dalla sorella.

A causare la bomba d’acqua che ha ucciso Rossella Pignarosa il crollo di un ponte dovuto alla violenza della pioggia.

Sono  due le persone disperse in tutta l’area di Ginosa Marina a causa anche dell’esondazione del fiume Bradano. Ginosa è la località più colpita dal maltempo.  Bloccate per diverse ore nella notte tra il 7 e l’8 ottobre  le strade che da Laterza portano a Santeramo in Colle e Altamura in provincia di Bari, e a Castellaneta in provincia di Taranto, rese impraticabili della massa d’acqua che si era accumulata. Un ponticello è crollato anche sulla strada che collega Ginosa a Montescaglioso, in provincia di Matera.

Sgomberate alcune case. Per ragioni di sicurezza, a causa dell’eccessivo innalzamento del livello del Fiume Bradano provocato dal maltempo, a Marina di Ginosa (Taranto) è stato disposto lo sgombero delle abitazioni di Contrada Marinella. La decisione è stata assunta dal sindaco di Ginosa di concerto con la Prefettura. Alcune delle famiglie che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni sono state accolte all’ interno della palestra della scuola ‘Raffaele Leone’.

”In queste ore, così come nelle prossime e sino a quando la situazione – sottolinea il sindaco in una nota – non si sarà normalizzata, su tutto il territorio comunale di Ginosa e Marina di Ginosa sono impegnate nelle operazioni di soccorso e di messa in sicurezza Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia Municipale di Ginosa, volontari delle associazioni di Protezione Civile. Si invita la popolazione ad utilizzare con la massima cautela la strada indicata e di mettersi alla guida del proprio mezzo solo se strettamente necessario”.

Chiuse le scuole. Il sindaco di Ginosa, Vito De Palma, ha disposto con ordinanza la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado di Ginosa e Marina di Ginosa e di tutte le strutture che offrono servizi socio educativi e riabilitativi a minori e disabili, a seguito dei danni provocati dal maltempo.