Sicilia, al via la stagione invernale 2011-2012 “circuito del mito”

Pubblicato il 22 Dicembre 2011 19:16 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2011 1:16

PALERMO – Ventinove produzioni, cinquanta serate tra appuntamenti musicali e rappresentazioni teatrali in angoli suggestivi dell’isola. E ancora, 7 grandi mostre: dall’arte del 500, alla pittura delle artiste siciliane dall’800 al secolo scorso, a firme internazionali di arte contemporanea, senza dimenticare tradizioni importanti come quella delle ceramica. E’ la stagione invernale 2011-2012 del ‘Circuito del Mito’, il calendario di spettacoli e grandi eventi promosso dall’Assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia (finanziato con i fondi europei del Po Fesr 2007/2013) che e’ stato presentato questa mattina a Palermo.

Ispirato a Kore, figura mitica con forti legami sull’isola evidenziati da numerosi ritrovamenti archeologici – figlia di Demetra e condannata a vivere sei mesi negli inferi e solo gli altri sei accanto alla madre – il programma di quest’edizione ha due declinazioni tematiche: “Mito contemporaneo” e “Mito al Femminile” ed e’ firmato dal regista siciliano, autore di film e cortometraggi, per anni a Rai Educational, Salvatore Presti. “Scelte tematiche che danno respiro all’idea stessa del cartellone pensato nel ’99 dal maestro Franco Zeffirelli per raccontare, attraverso i luoghi e la selezione degli appuntamenti, la forza e il fascino di questa terra” dice l’assessore Tranchida. “Il mito di Kore – aggiunge Salvatore Presti – e’ fatto di tenebre e luce proprio come la storia della Sicilia. Questo cartellone vuole rilanciare i percorsi di luce che si sono avvicendati nei secoli e fino ai giorni nostri cercando di cogliere le contaminazioni e i rapporti che questa regione e i suoi artisti hanno intessuto non solo con il Mediterraneo ma con il resto dell’Europa e con l’Oriente”. Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il direttore generale del Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo Marco Salerno e il funzionario delegato Filippo Nasca.

“L’avere pensato, e quindi realizzato, il susseguirsi di piu’ edizioni del Circuito del Mito nell’arco dell’anno – dice Salerno – si e’ rivelato una felice intuizione per le incredibili ricadute sul turismo che abbiamo potuto registrare. L’assessorato al Turismo ha avviato insieme al ministero dello Sviluppo ecomomico, unica regione in Italia, una task force, un gruppo di contatto per misurare le ricadute eco nomiche e sociali sul territorio dei fondi investiti per i grandi eventi e i segnali che arrivano sono incoraggianti”