Toni Servillo sgrida la spettatrice insofferente a teatro. Lei lascia la sala

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2019 11:00 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2019 11:00
Toni Servillo sgrida la spettatrice insofferente a teatro. Lei lascia la sala

Toni Servillo sgrida la spettatrice insofferente a teatro. Lei lascia la sala

ROMA – “Signora, io non ho nulla contro di lei, ma se lo spettacolo non le piace non è obbligata a rimanere”. Così Toni Servillo si è rivolto ad una spettatrice in platea che mostrava chiari segni di insofferenza. E’ accaduto venerdì sera al Teatro Bellini di Napoli, dove l’attore Premio Oscar era impegnato in una replica di “Elvira”.

Stando a quanto riferito dallo staff di Servillo, “lo spettacolo volgeva al termine e per tutto il tempo la signora, seduta in prima fila, si era lasciata andare a plateali segnali di insofferenza: si rivolgeva ai vicini, gesticolava, faceva capire chiaramente di annoiarsi a morte. Il pubblico non la vedeva ma Servillo sì, ce l’aveva proprio di fronte, a pochi metri”.

Così l’attore ha interrotto la recitazione e si è sporto dal proscenio per rimproverarla. A quel punto la spettatrice, probabilmente offesa, ha lasciato in anticipo dalla sala. Il colpo di scena ha suscitato l’approvazione del pubblico che ha accompagnato l’uscita della signora con uno scroscio di applausi.

5 x 1000

Ma qualcuno dissente. Il quotidiano Il Mattino riporta infatti la testimonianza di Antonio Riscetti, un cabarettista che era presente allo spettacolo: “Increscioso, mi tocca definire così quanto è successo ieri sera al Teatro Bellini di Napoli, durante la rappresentazione di Elvira, spettacolo costato 32 euro. Un gesto assurdo da parte del protagonista Toni Servillo nei confronti di una spettatrice la quale, molto educata, mostrava dissenso con il volto, ognuno ritengo sia libero di farlo”.