A raccontare comincia tu, Paolo Sorrentino e la morte dei genitori: “Mi ha salvato Maradona e il Napoli”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 maggio 2019 0:40 | Ultimo aggiornamento: 10 maggio 2019 0:56
sorrentino raffaella carrà

A raccontare comincia tu, Paolo Sorrentino e la morte dei genitori: “Mi ha salvato Maradona e il Napoli”

ROMA – Paolo Sorrentino si è confessato in una lunga intervista nel programma di Raffaella Carrà “A raccontare comincia tu”. La vita del regista napoletano forse in pochi la conoscono. A 16 anni ha dovuto affrontare la morte dei genitori. Sorrentino è stato salvato da Maradona e dall’amore per il Napoli. In quel triste giorno anche lui doveva essere in quella casa insieme ai genitori, uccisi da una perdita di gas della stufa per il riscaldamento. Il 5 aprile del 1987 Sorrentino era in trasferta a Empoli per seguire il suo Napoli, partita che poi però non vide dopo aver appreso la notizia.

Il regista inoltre, ha raccontato un retroscena inedito dopo la vittoria dell’Oscar per La Grande Bellezza. Nel film infatti c’è la canzone “Far l’amore” di Raffaella Carrà, in versione remixata di Bob Sinclair. Per questo la Carrà ha voluto complimentarsi con lui subito dopo la cerimonia di premiazione: “Ti ho telefonato per farti i complimenti per l’Oscar. Ho cercato il tuo numero e ti ho chiamato. Tu non ci hai creduto, hai detto “grazie”, poi hai messo giù“, ha raccontato divertita la conduttrice. “Abbiamo usato quella canzone perché era lunga. Siamo stati 20 giorni a montare la scena in cui c’era la tua canzone. Avevamo così tanto materiale. Avevamo preso un appartamento e tutti i giorni per 20 giorni abbiamo ascoltato la canzone, alla fine quelli dal palazzo ci hanno cacciati“, ha risposto Sorrentino. (fonte RAI PLAY)