Adani: “Allegri arrogante e maleducato. La Juve è costruita per imporsi in Europa e lui…”

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 29 aprile 2019 12:59 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2019 12:59
adani allegri

Adani: “Allegri arrogante e maleducato. La Juve è costruita per imporsi in Europa e lui…”

ROMA – La querelle tra Allegri e Adani prosegue. Oggi l’opinionista Sky ha approfittato del consueto appuntamento a Radio Deejay per dire la sua, rispondendo così all’attacco del tecnico della Juve di ieri sera durante l’ospitata a Che tempo che fa.

“Con l’allenatore della Juve – ha precisato Adani – l’argomento non poteva essere soltanto il pareggio con l’Inter, ma doveva essere un argomento un po’ più profondo da trattare, come la partita con l’Ajax e il cammino in Champions. Se uno parte in un modo e parlando da solo finisce quasi a blaterare, la colpa non è di nessuno ma devi saper avere un argomento e un contraddittorio adeguato, poi puoi spostarlo dove meglio credi. Quando esci da una doppia partita come con l’Ajax e gli argomenti sono che nella gara d’andata dovevi far ammonire i centrali e prendere il rigore, poi dire al ritorno che le grandi partite le vincono i grandi giocatori quando l’Ajax ha un decimo della tua forza, non mi sembrano tanto argomenti per giustificare il tuo cammino…”.

Adani, poi, non accetta le accuse di inadeguatezza e incompetenza a lui rivolte: “Non è detto che un analista come me debba fare per forza l’allenatore perché io ho scelto un altro percorso, un allenatore invece deve essere un grande analista. E alla Juventus non è chiesto di vincere il campionato, non prende Ronaldo per battere il Chievo, ma per imporsi in Europa. Allegri è stato molto maleducato ma ci mancherebbe che non lo salutassi. Sicuramente è stato scortese, maleducato e anche arrogante. Ma soprattutto dicendo che non posso parlare perché non ho vinto scudetti manca di rispetto a tutti quanti, anche a chi paga gli abbonamenti e tifa. Puoi ovviamente avere opinioni diverse, ma finire la conversazione togliendosi il microfono… È la seconda volta con me. Io non ho interesse ad argomentare per Allegri, io lo faccio per la gente, e lui finisce togliendosi il microfono”. (fonte RADIO DEEJAY)