Live Non è la D’Urso, Adriana Volpe e il coronavirus: “Non potevo abbracciare mia figlia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Aprile 2020 9:20 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2020 9:20
Adriana Volpe e il coronavirus: Non potevo abbracciare mia figlia

Adriana Volpe e il coronavirus: “Non potevo abbracciare mia figlia” (Frame da Live Non è la D’Urso)

ROMA – Adriana Volpe ha abbandonato la casa del Grande Fratello Vip dopo aver saputo delle gravi condizioni del suocero colpito dal coronavirus. La presentatrice ha raccontato a Live Non è la D’Urso il suo dramma: dal lutto che ha colpito il marito, fino al non poter abbracciare nemmeno sua figlia una volta uscita dalla casa del reality show.

La Volpe ha raccontato la decisione di lasciare il Grande Fratello Vip per stare vicino al marito Roberto mentre il padre era gravemente malato, ma dalla casa del reality show non si era resa conto della gravità della situazione: “Quando ricevi una notizia come quella di un familiare colpito da coronavirus ti senti impaurita e l’unica cosa che vuoi è raggiungere la famiglia e dare il tuo contributo. Era importante che fossi vicino a loro e a mia figlia che ha vissuto il primo lutto e farle capire tutto questo”.

Una volta arrivata in Svizzera, nella clinica dove il suocero è poi deceduto per coronavirus, Adriana Volpe non ha potuto nemmeno avvicinarsi alla figlia: “Volevo abbracciarla, quando sono entrata in quella casa mi hanno detto subito il protocollo da rispettare e non potevo abbracciare nessuno, dovevo rimanere a distanza, immaginati una mamma che vede la figlia e non può abbracciarla, facevo il gesto delle braccia intorno a me per darle il senso, è stato tremendo”. (Fonte: Mediaset)

In questo articolo parliamo anche di: