Celentano sfora e salta la pubblicità: la Rai perde 700 mila euro

Pubblicato il 16 Febbraio 2012 10:26 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2012 10:26
Prima Serata - 62mo Festival Sanremo018

Adriano Celentano (foto LaPresse)

SANREMO – Adriano Celentano è costato alla Rai 700 mila euro: tanto ha perso l’azienda per lo spot non andato in onda alla fine della prima puntata del Festival di Sanremo. Spot che non è andato in onda proprio perché Celentano ha “sforato i tempi” col suo intervento.

Daniele Lepido sul Sole 24 Ore ha spiegato nel dettaglio quanto costano (o meglio quanto rendono) i break pubblicitari in onda durante il Festival: “L’ascolto medio prodotto dal quarto break pubblicitario andato in onda due minuti prima della mezzanotte è di 7,7 milioni”.

Naturalmente, continua Lepido, i più pagati sono quelli che vanno in onda in prima serata, “perché entrambi hanno prodotto un ascolto medio di 12,7 milioni di persone. Il primo break, a listino 190mila euro, è andato in onda all’ora prevista ed è cresciuto di 2,2 milioni di persone rispetto allo scorso anno. Il secondo break cresce di 1,2 milioni e parte in ritardo di sette minuti rispetto al previsto”.

Il giornalista riconosce però a Celentano il merito di aver mantenuto alti gli ascolti: “Il terzo break, in onda subito dopo la performance dell’Adriano nazionale, ha una media di 11,1 milioni di spettatori. Risultato: Celentano è riuscito a mantenere per ben cinquanta minuti l’ascolto sempre sopra i quindici milioni, con punte di 16,5 milioni”.

Ma la pecca è stata la mancata messa in onda dell’ultima pausa pubblicitaria: “Tutto perfetto se il quinto break, previsto intorno alle 24,30, non fosse saltato”-