Agata Scuto, lettera a Chi l’ha Visto: “Non è scomparsa, cercate in casa, nella cantina…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2020 11:42 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2020 11:42
Agata Scuto, lettera a Chi l'ha Visto

Agata Scuto, lettera a Chi l’ha Visto: “Non è scomparsa, cercate in casa, nella cantina…”

Segnalazione anonima sulla scomparsa di Agata Scuto: “Cercate in casa, nella cantina”. La ragazza, 22 anni, è svanita nel nulla 8 anni fa.

“Agata Scuto non è scomparsa, le è successo qualcosa fra le mura di casa, da lì non è mai uscita. Guardate in cantina”.

E’ il contenuto di una lettera anonima arrivata alla redazione di Chi l’ha Visto.

Una lettera che getta ombre oscure sulla scomparsa di Agata Scuto, 22enne disabile di Acireale (Catania), svanita nel nulla nel 2012 e mai più ritrovata.

Il programma ha indagato scoprendo che Agata percepiva una pensione di invalidità e che i familiari continuano ad incassare 280 euro al mese.

La pensione di invalidità ancora erogata

Come mostra il servizio di Francesco Paolo Del Re, la storia ruoterebbe tutta intorno ai soldi della 22enne.

Proprio come racconta il compagno della madre, Agata litigava con i fratelli per quei soldi, con cui manteneva la famiglia.

“Sapeva contarli, li teneva nel borsellino e non voleva farli toccare a nessuno”, ricorda sua madre.

La donna inoltre ha aperto le porte della cantina alle telecamere di Rai3.

Solo ragnatele, polvere e un vecchio divano liso. Della ragazza scomparsa, nessuna traccia.

“Di quattro figli è l’unica che mi ha dato questo dispiacere. Ho fatto denuncia poi l’ho ritirata perché avevo sentito che l’avevano vista” ha aggiunto la madre.

“Abbiamo continuato a prendere noi i soldi perché lei li aveva abbandonati”, ha rivelato.

L’ipotesi della famiglia

La madre ha aggiunto che Agata le avrebbe telefonato dopo essersene andata con un ragazzo.

“Da quel giorno in poi non si è più fatta sentire. Agata torna, ti aspettiamo a braccia aperte”, ha concluso la signora con un appello. (fonte CHI L’HA VISTO)