Alessandra e Valentina Giudicessa, da Avanti un altro ai domiciliari per furto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2019 8:54 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2019 9:20
Alessandra e Valentina Giudicessa, da Avanti un altro ai domiciliari per furto

Alessandra e Valentina Giudicessa, da Avanti un altro ai domiciliari per furto

ROMA – Alessandra e Valentina Giudicessa, le gemelle Pamela e Sue Ellen del film Come un gatto in tangenziale protagoniste anche del programma di Paolo Bonolis Avanti un altro, sono finite agli arresti domiciliari. 

Le due sorelle romane di Bastogi, quartiere della periferia ovest della capitale, sono accusate di aver rubato quasi 5mila euro di maglioni di cachemire firmati rubati da un negozio di Viale Europa e nascosti sotto i cappotti. Maria Lombardi sul Messaggero scrive che si tratterebbe di un secondo furto che si aggiungerebbe a quello di alcuni mesi fa, quando le due gemelle portarono via da un negozio di Testaccio 500 euro di profumi.

Alessandra e Valentina avevano interpretato proprio due taccheggiatrici nella commedia di Riccardo Milani con Paola Cortellesi. E adesso sono finite agli arresti domiciliari, dopo che venerdì 8 febbraio i carabinieri della stazione Eur hanno notificato loro l’ordinanza emessa dal gip del tribunale di Roma su richiesta del sostituto procuratore Vincenzo Barba per il furto di maglioni, che sarebbe avvenuto il 13 dicembre scorso.

Loro si difendono: “Mamma e papà avevano occupato – hanno raccontato – ora viviamo al secondo e al terzo piano, abbiamo due figli. Siamo persone per bene, borgatare ma rette”. Dopo il film e la partecipazione ad Avanti un altro sono tornate a fare le pulizie nel condominio, “ma vorremmo continuare a fare cinema”, avevano detto.