E’ morto Alfredo Pigna, volto storico della Domenica Sportiva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2020 18:21 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2020 18:21
Alfredo Pigna morto

E’ morto Alfredo Pigna, volto storico della Domenica Sportiva

È morto Alfredo Pigna, condusse la Domenica Sportiva e raccontò le vittorie della Valanga Azzurra e di Alberto Tomba.

È morto a 94 anni il giornalista sportivo Alfredo Pigna, volto noto della Domenica Sportiva che raccontò le imprese della valanga azzurra, guidata da Pierino Gros e Gustavo Thoeni, e dello sci alpino, in particolare l’ascesa e il successo di Alberto Tomba.

Tra il 1970 e il 1990 ha seguito Olimpiadi, Campionati mondiali, Coppa America e alcuni Giri d’Italia. Nella sua lunga carriera ha vestito anche i panni dello sceneggiatore, condividendo una lunga amicizia con Dino Buzzati: i due collaborarono alla stesura de ‘Il fischio al naso’ di Ugo Tognazzi tratto da un racconto dello stesso Buzzati.

Pigna è stato anche autore di diversi libri tra i quali spiccano dei libri “Il Romanzo delle Olimpiadi”, “I padroni della Domenica”, il “I Re dei Ring” e “Monaco ’74”.

La carriera in Rai

Arrivato in Rai molto anni dopo aver vinto un primo concorso, Pigna diventò presto il conduttore della Domenica Sportiva, che condusse fino al 1974 con ascolti record.

Negli anni è stato anche inviato e ha seguito Olimpiadi, Mondiali e numerose edizioni del Giro d’Italia. Divenne la voce dello sci alpino, legando la sua voce alle vittorie della Valanga Azzurra guidata da Pierino Gros e Gustav Thoeni e i primi successi di Alberto Tomba. A metà degli anni Ottanta, prima della pensione, la Rai gli affidò nuovamente la conduzione della Domenica Sportiva. (fonte AGI)