Amici di Maria De Filippi, sfida finale ma senza Matteo Renzi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2014 14:32 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2014 14:32
Amici di Maria De Filippi, sfida finale ma senza Matteo Renzi

Amici di Maria De Filippi, sfida finale ma senza Matteo Renzi

ROMA – Amici di Maria De Filippi, sfida finale ma senza Matteo Renzi. La cantante Deborah, la band Dear Jack e il ballerino Vincenzo: dopo sei lunghi mesi di accademia, 1200 ore di lezione e oltre 100 di stage, tra fatica, disciplina e impegno, sono tre i talenti che approdano alla sfida finale di Amici, oggi in diretta in prime time su Canale 5. Ospiti, tre voci femminili tra le più intense della musica italiana: Elisa, Giorgia e Alessandra Amoroso. Difficile, invece, immaginare il colpaccio con Matteo Renzi, reduce dal trionfo delle Europee.

Sfumata il 28 aprile per lo stop di Mediaset legato alla par condicio, la presenza del premier sarebbe comunque vietata dalle stesse norme in vista dei ballottaggi. E allora, forse, bisognerà aspettare la prossima stagione perché si concretizzi quell”arrivederci’ che Renzi e Maria De Filippi si sono promessi reciprocamente un mese fa, a un anno dall’apparizione in studio dell’allora sindaco di Firenze, in jeans e chiodo alla Fonzie di Happy Days. E chissà che la lunga marcia di Renzi, culminata nel plebiscito delle urne di ieri, non sia iniziata proprio tra i giovani di Amici.

Del resto, il talent più longevo della tv può vantare un cast di ospiti internazionali che quest’anno va dal premio Oscar Matthew McConaughey a Robert De Niro, passando per i talenti di casa nostra come Gabriel Garko, Stefano Accorsi, Riccardo Scamarcio, Raoul Bova, Checco Zalone. “Può sembrare il colmo – rivela Mauro Monaco, autore storico del programma – ma abbiamo dovuto dire di no a Tom Cruise: domani è a Roma (per presentare Edge of Tomorrow, ndr) e attraverso il suo staff ci ha chiesto di partecipare, senza neanche proporre la clip del film, per un saluto ai ragazzi. Ma purtroppo deve ripartire in serata per l’Inghilterra e dunque, anche se siamo costernati, abbiamo dovuto declinare l’offerta”.

A colpire anche le star internazionali è soprattutto la scuola: “McConaughey è rimasto stupito dalle tre sale di musica con tutte le attrezzature e gli strumenti di registrazione. Dustin Hoffman, quando venne ad Amici, si complimentò per i pavimenti delle sale da ballo”. Anche i dettagli, insomma, fanno la forza di un programma in grado di intercettare i gusti del pubblico e le tendenze emergenti, come l’onda lunga del rap, “in fondo sdoganata da Moreno – sottolinea Monaco – che abbiamo lanciato ad Amici, accompagnato da Fabri Fibra.

Sono piccole stellette che ci appuntiamo sul petto, con la consapevolezza di aver sempre lavorato con il massimo rispetto per i mondi dentro i quali abbiamo messo le mani”. Un rispetto e una professionalità confermati dai nomi in giuria – Sabrina Ferilli, la Ramona della Grande bellezza da Oscar, Luca Argentero e Gabry Ponte – e dalla direzione artistica affidata a Giuliano Peparini. Con una media di ascolto di 5 milioni di spettatori con circa il 22,5% (il 29% sul target 15-34 anni), una pagina Facebook da 1,5 milioni di fan (la più attiva di Mediaset) e 100 mila follower su Twitter, Amici approda all’ultimo confronto della 13/a edizione: il vincitore si aggiudicherà 150 mila euro.

Ma intanto i Dear Jack sono già in testa alla top ten, Deborah è al quinto posto, Giada e Nick presto esordiranno con il loro primo cd. E la scuola è già pronta a ripartire: la settimana prossima si rimette in moto la macchina delle selezioni. “Uno dei segreti – conclude Monaco – è proprio non mollare mai. E il bello è che te lo riconoscono anche i ragazzi”.