Lazio, Anna Falchi pubblica foto senza veli su Instagram per festeggiare la vittoria

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 31 Ottobre 2019 16:59 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2019 16:59
Anna Falchi foto Instagram senza veli per festeggiare Lazio

Anna Falchi si toglie i vestiti per festeggiare la Lazio (foto Instagram)

ROMA – Anna Falchi, come da tradizione social, ha pubblicato una foto senza veli su Instagram per festeggiare il quattro a zero della sua Lazio ai danni del Torino. Dopo ogni vittoria importante della Lazio, la Falchi si scatta una foto senza veli e la diffonde su Instagram per la gioia dei suoi follower (laziali e non…). Quella di ieri ha raccolto ben 40mila like, quasi tutti commenti di apprezzamento e pochissime critiche. 

I laziali hanno commentato scrivendo: “Sei bella quanto la Lazio. Vincere le partite è ancora più bello perché poi troviamo su Instagram le tue foto senza veli. Se arriviamo a tre vittorie consecutive, alza le mani e facci vedere il tuo prorompente ‘lato A’ senza coprirlo. Siamo sicuri che Instagram non censurerà tale opera d’arte…Se vinciamo un’altra coppa o il campionato, ti vogliamo sul prato dell’Olimpico senza maglietta…”. 

La foto di Anna Falchi è stata commentata anche dai tifosi di altre squadre. Quelli del Torino hanno scritto: “Siamo tristi per una sconfitta netta come quella di stasera ma poi abbiamo aperto Instagram e ci siamo consolati con le tue forme. Grazie Anna, queste cose vanno al di là del risultato”. 

Poi sono arrivati anche i commenti di spettatori “neutrali”: “Noi non tifiamo né la Lazio, né il Torino ma è un vero godimento ammirare le tue foto. Sei bellissima, molto meglio delle ragazze che hanno 20 anni meno di te…Tutti noi vorremmo una tifosa vip come te. Grazie di esistere”. 

Inevitabili anche le critiche: “Ma alla tua età non ti vergogni di fare cose del genere? Copriti…”. Oppure “Dovresti pensare ai tuoi figli quando fai queste cose. Li metti in difficoltà. Cosa faranno i loro compagni di scuola dopo aver visto le tue foto senza veli su Instagram? Dovresti pensarci prima di farlo…”.